Seguici anche sui nostri social

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Altro in questa categoria:

Trek del Diablo con Marcello Cominetti e Franz Salvaterra

Se la vostra passione è camminare nei posti più belli e remoti del pianeta, questa proposta fa per voi!

Un trekking dove non occorre essere alpinisti ma complesso e avventuroso al punto che può risultare più “ingaggioso” di un’ascesa alpinistica. Un percorso assolutamente unico nel suo genere, che nessun altro propone e alla terza edizione da parte nostra.

La Patagonia è immensa e solo una piccola parte è presa in considerazione dai trekker che più o meno vanno sempre negli stessi posti affollandoli.
Il trek si snoda a cavallo tra Argentina e Cile e passa in zone dai sentieri incerti tracciati decenni fa dai pochi intrepidi gauchos che qui pascolavano poche vacche. Qualcuno c’è ancora.
Descriviamo l’itinerario in maniera approfondita, non temiamo che lo copiano tutti: è talmente complesso che in pochi lo troverebbero, fidatevi!
L’itinerario si svolge tra Argentina e Cile tra la provincia di S.Cruz e il Parco Nazionale Bernardo O’Higgins.
Non servono esperienze alpinistiche precedenti ma buon allenamento alla scomodità e a camminare con zaino non leggero su terreni molto diversi tra loro.

Qui proponiamo un trekking lungo il quale non si incontra nessuno, si vedono montagne celebri come il Fitz Roy e il Cerro Torre, ma se ne vedono anche molte altre dai nomi meno conosciuti che sono altrettanto belle e uniche. Si lambiscono ghiacciai enormi, attraversano insidiosi acquitrini e fiumi impetuosi, costeggiano alcuni dei laghi più grandi e azzurri del Sudamerica e percorrono grandi boschi di faggio australe..

Potete trovare ulteriori informazioni su questo articolo pubblicato su planetmountain.

Al programma che segue vanno aggiunti due giorni di voli intercontinentali prima e dopo il trekking. Per chi volesse passare più tempo in Patagonia, siamo a disposizione per organizzare estensioni al viaggio, che siano autonomamente gestite o sempre guidate da noi. Abbiamo visto negli anni che è interessante abbinare al trekking una salita di alpinismo classico nel massiccio di El Chalèn, vette molto belle sono il Cerro Solo e Cerro Electico. 

8

Durata

8 giorni

Livello

Altitudine massima

Informazione Generali

Itinerario

G1. El Chaltén, arrivo e preparativi. Cena libera e notte in ostello.

G2. Bus per Lago del Desierto (1 ora) e inizio del trek lungo la sponda sud-est del lago. Si cammina fino alla Punta Norte su buon sentiero con poco dislivello. Ca. 5 ore. Tenda.

G3. Lunga tappa fino al Rif. Diablo. Seguendo vaghe tracce si risale una vallata attraversando folti boschi, laghi verdi, e molti guadi di torrenti impetuosi che vanno affrontati in modo diverso a seconda della portata d’acqua. Ca. 7-8 ore. Tenda o rifugio non gestito (a seconda del meteo).

G4. Attraversando il confine con il Chile al Portezuelo del Tambo (840m) ci si affaccia sul Glaciar Chico in vista dell’omonima penisola. Discesa verso l’Estancia Ventisquero Chico (255m) . Ca. 5 ore. Tenda.

G5. Attraversamento del Bravo Chico in barca a remi e salita al mirador Ventisquero O’Higgins: in vista di un ghiacciaio di pari dimensioni del Perito Moreno ma senza nessun turista. Rientro all’Estancia Ventisquiero dallo stesso percorso. Tappa affrontabile senza zaino, possibilità di un giorno fermi per chi volesse riposarsi Ca. 8 ore. Tenda.

G6. Inizio del sendero costa del lago: costeggiando il lago O’Higgins alla presenza di grandi iceberg percorreremo tracce poco segnate sempre nei pressi delle rive del lago. Poco dislivello ma sentiero dove non si cammina con facilità. Accampamento alla baia Esmeralda. Ca.8 ore. Tenda.

G7. Continuando sul sentiero della costa raggiungeremo un’estancia abbandonata e successivamente, su sentiero migliore, il piccolissimo centro abitato di Candelario Mancilla (285m). Ca. 8 ore. Tenda presso l’ Estancia Santa Teresita dove possiamo usarne i servizi di camping.

G8.Rientro in Argentina attraverso il portazuelo de la divisoria (694m), continuando fino alla punta nord del Lago del Desierto in tempo per la barca del pomeriggio, traversata e bus per El Chaltén. Ca. 6 ore. Notte in Ostello a El Chaltén (lo stesso usato all’andata e dove si possono lasciare i bagagli in più).

G9. Rientro in Italia

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Cerca nel Sito

Immagini

ico galeria

PARTNER E COLLABORATORI

Racconti

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per conoscere tutte le nostre novità!

 

PARTNER TECNICI

logo ferrino

logo sportiva

logo turkish airlines

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Clicca Qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’utilizzo dei cookie. Chiudi