Seguici anche sui nostri social

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Altro in questa categoria:

Bhutan, Il paradiso tra le nuvole

Bhutan, la Terra del Dragone del Tuono, è una meta affascinante dove le antiche culture orientali sono ancora attuali. Questo paese, fatto di piccoli villaggi di montagna, è conosciuto come “L’ultimo Shangri-La”, il buddismo più che una filosofia è la sua forma di vita, il benessere dei suoi abitanti si misura con la loro felicità. E’ un piccolo paese nascosto nell’Himalaya, tra l’India e la Cina; i bhutanesi indipendenti hanno vissuto, in gran parte, una vita di totale isolamento dal mondo, e hanno saputo mantenere la propria eredità culturale e spirituale conservata in vecchie tradizioni, di generazione in generazione. Un vero paradiso nel cuore dell’Himalaya.

7

Durata

7 giorni

Livello

Informazione Generali

  • Durata: 7 giorni
  • Attività: Culturale
  • Partenza: Kathmandu
  • Arrivo: Kathmandu
  • Sistemazioni: Hotel
  • Altitudine massima: 3.150 metri
  • Stagione ideale: Da novembre a maggio

Itinerario

15 NOVEMBRE GIORNO 1 – ARRIVO A KATHMANDU (1.380 METRI)

Stiamo per atterrare a Kathmandu quando vedremo le cime innevate della catena Himalayana. Giunti in aeroporto ci sarà il nostro staff ad accoglierci. La capitale nepalese è situata in un’ampia vallata a 1340 metri di quota, appena arrivati andiamo in Hotel per il check-in e un po’ di riposo e poi subito a passeggiare per la città. Cammineremo fino alla Durbar Square e rientrando a piedi verso Thamel, attraversiamo la Kathmandu più autentica dei bazaar di Indra Chowk e Ason Chowk. Pernottamento in hotel.

16 NOVEMBRE GIORNO 2 – KATHMANDU – PARO (2.195 METRI - 1 ORA CIRCA DI VOLO) / PARO - THIMPHU (54 KM, 1 ORA CIRCA)

Il più spettacolare volo di montagna che farete in vita vostra. Volando dal caldo delle pianure indiane, dal finestrino del lato sinistro dell’aereo potrete vedere una serie delle più alte vette del mondo. Il vostro pilota dirà i nomi delle vette se ci sarà visibilità. Discenderete sulle montagne e, come l’aereo scenderà di quota, non troverete nessuna pista di atterraggio o nessuna città, ma invece potrete godere della vista della valle di Paro che si avvicina, delle foreste alpine, dei piccoli monasteri, templi e fattorie. Prima che l’aereo tocchi il suolo, intravedrete la fertile Valle di Paro, il Dzong di Paro, e il Parochhu (fiume). Una volta sbrigate le formalità doganali, partiremo alla volta di Thimphu, la capitale del Bhutan. Check-in in Hotel, pranzo e poi visiteremo:
- La riserva del Takin, che ospita appunto il Takin, animale nazionale che si trova solo in Bhutan. E’ un membro estremamente raro della famiglia della capra. Vive in branchi ad altitudini molto elevate, cibandosi di erba e bambù. Può pesare fino a 250 chili.
-Centenary Farmers’ market: qui gli agricoltori vendono i loro prodotti (verdure, germogli di bamboo, farina, riso, spezie, frutta..) e prodotti derivanti dall’allevamento, principalmente formaggio e burro. Visitare il mercato vuol anche dire assaporare la vita quotidiana bhutanese e poter interagire con la popolazione locale.
- Tashichhodzong, "la fortezza della religione gloriosa". Questo è il centro del governo e della religione, luogo della sala del trono del monarca e sede del Je Khenpo o capo Abate. Costruito nel 1641 dall’ unificatore politico e religioso del Bhutan, Ngawang Namgyal Shabdrung, fu ricostruito nel 1960 in stile tradizionale bhutanese.
- Craft Bazaar, uno spazio per osservare la cultura bhutanese e comprare manufatti locali. Al Bazaar potrete trovare tutti i prodotti e i manufatti tradizionali del paese, poichè gli artigiani vengono qui a vendere da diverse parti del Bhutan. Per chi lo desidera, di sera sarà possibile visitare negozi di artigianato. Pernottamento in Hotel.

17 NOVEMBRE GIORNO 3 - THIMPHU - PUNAKHA/WANGDUEPHODRANG (71 KM , 2 ORE E 30 MINUTI CIRCA)

Dopo la colazione trasferimento a Punakha e Wangdue, che raggiungeremo attraversando il Passo di Dochula (3.088 m): se il tempo sarà bello e il cielo limpido, godetevi la vista panoramica sulle catene montuose dell'Himalaya. Vedrete poi i bei 108 chorten costruiti sulla collina da Sua Maestà Ashi Dorji Wangmo Wangchuck (Regina Madre del Bhutan) per la sicurezza e il benessere di Sua Maestà, il Re del Bhutan. Potrete visitare anche Druk Wangyal Lhakhang (tempio): il tempio fu costruito per onorare Sua Maestà il quarto Druk Gyalpo, Jigme Singye Wangchuck. Il passato e il futuro sembrano fondersi nei dettagli del lhakhang che narra la storia di una figura di guerriero supremo, la cui visione fa trapelare il lontano futuro. Dopo un breve riposo al Dochula Resort, continuiamo verso la nostra destinazione. Sulla strada visiteremo anche il Chimi Lhakhang, un tempio costruito dal Lama Drukpa Kuenley, il “divino folle”, tempio conosciuto per la sua capacità di rendere fertili donne sterili. Arrivo poi a Punakha. Questa città è stata inestricabilmente legata ad alcuni degli eventi più importanti della storia del Bhutan e merita la sua reputazione come una delle regioni più belle e significative nel cuore della cultura del Bhutan. Punakha era stata la capitale del Bhutan dal 1637 al 1907 e qui si tenne la prima assemblea nazionale. Lo Dzong è storicamente importante e rappresenta il simbolo di un Bhutan unificato. Punakha Dzong: situato sull'isola del Pho - Chu (fiume maschile) e il Mo - chu (fiume femminile). Lo dzong fu costruito nel 1637 da Zhabdrung Ngawang Namgyal per servire come sede religiosa e amministrativa della regione. Fu qui che il doppio sistema di governo fu introdotto nel XVII secolo e nel 1907 fu incoronò il primo re Gongsar Ugyen Wangchuck. Danneggiato nel corso dei secoli da quattro incendi catastrofici e un terremoto, lo Dzong è stato completamente restaurato negli ultimi anni dal quarto re Jigme Singye Wangchuck. Nello Dzong sarà possibile vedere bellissimi lavori intagliati nel legno. Visita anche dell’imponente Kuenray, la Sala dell'Incoronazione di tutti i re bhutanesi, il Dzongchung all'ingresso dello dzong e il ponte a sbalzo sul Mo-chu, che è stato recentemente rinnovato. Di sera visita ai mercati locali a Punakha. Pernottamento in Hotel.

18 NOVEMBRE GIORNO 4 – PUNAKHA/WANGDUE - PARO (125 KM, 3 ORE E 30 MINUTI CIRCA)

Dopo la colazione, partiamo alla volta di Paro. Una volta arrivati, check-in in Hotel, pranzo e visitiamo: National Museum: Ta Dzong, il museo nazionale del regno, originariamente costruito come Torre di Guardia, dal 1967 è il Museo Nazionale del paese e ospita un'affascinante collezione di arte, artefatti, dipinti thangkha e francobolli molto belli del Bhutan.
Paro Dzong (Rinpung Dzong): costruito nel 1646 da Zhabdrung Ngawang Namgyal per difendere la valle contro gli invasori tibetani, si trova su una collina che sovrasta la città di Paro. I locali lo chiamano “fortezza del cumulo di gioielli”. Lo Dzong è ora usato come centro amministrativo e scuola per monaci. È collegato dal tradizionale ponte a sbalzo (chiamato Nemi Zam) sul Pa chu (fiume Paro). Godetevi una passeggiata sul sentiero in pietra lastricata che corre lungo le imponenti pareti esterne. Dentro lo Dzong, potrete visitare i templi. Da qui possiamo camminare verso Nyamai Zampa, un vecchio tradizionale ponte bhutanese. Di sera passeggiamo per Paro e visitiamo i negozi di artigianato. Pernottamento in Hotel.

19 NOVEMBRE GIORNO 5 – PARO: ESCURSIONE AL TIGER’S NEST

Dopo colazione, escursione al Taktsang Monastery, conosciuto anche come “nido della tigre”. Ci vorrà circa un’ora e mezza per risalire il sentiero ventoso e ripido attraverso foreste di pini, fino a una tea house e a un punto di osservazione eccellente. Ancora mezz’ora di camminata ci porta quasi esattamente di fronte alla roccia su cui è costruito il Monastero. Il Monastero è il luogo sacro dove riposa Guru Rinpoche e, sebbene fosse stato accidentalmente distrutto da un incendio alcuni anni fa, la ricostruzione è ora terminata e il Monastero è completamente restaurato. Si racconta che nell’VII secolo Guru Rinpoche volò qui sul dorso di una tigre femmina e meditò qui per 3 mesi.
Ci trasferiamo poi in Hotel, ma sulla strada ci fermiamo a visitare il Kyichu Lhakhang, uno dei 108 templi costruiti nel VII secolo dal re tibetano Songsten Gampo. La storia vuole che un demone gigante giacesse su tutta l’area del Tibet e dell’Himalaya e che non permettesse la diffusione del buddismo. Per vincere il demone, il re decise di costruire 108 templi, che sarebbero stati dislocati su tutti i punti del suo corpo. Dei 108 templi, 12 furono costruiti in accordo con piani precisi. Accadde, però, che intorno al 638 A.D. il tempio di Jokhang a Lhasa fosse costruito proprio sul cuore del demone. Serata in relax. Pernottamento a Paro.

20 NOVEMBRE GIORNO 6 - PARO - KATHMANDU (VOLO) - VISITE DI BHAKTAPUR E PASHUPATINATH

Volo di mattina per tornare a Kathmandu. Al nostro arrivo, ci trasferiamo a Bhaktapur per visitare la la fantastica cittadina di Bhaktapur, la terza città della valle di Kathmandu, talmente vicina alla capitale da essere considerata parte integrante della stessa. Le meraviglie architettoniche di questo luogo sono oggi segnate dal terribile terremoto che ha colpito questa zona nell’aprile del 2015 ma questo non ha distrutto il fascino della cittadina.Il centro storico si sviluppa intorno alla Durbar Square ed è un sito archeologico a cielo aperto. Bhaktapur è una delle principali città del Nepal. È un'antica città dei Newari nell'angolo est della Valle del Kathmandu. È elencato come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO per la sua ricchezza in culture, templi, arti e mestieri . La città è un luogo di culture tradizionali, arti e monumenti storici. Il tempio principale di questo luogo è il quadrato di Durham Bhaktapur. È una forma antica di arte architettonica. La pagoda di cinque piani che è conosciuta come il tempio di Nyatapola è stata costruita dal re Bhupatindra Malla. Il Tempio di Bhairav Nath è un'altra pagoda dedicata a Lord Bhairav. Il tempio di Dattatraya è noto per essere costruito dal bosco da un unico albero.Sulla strada di ritorno a Kathmandu ci fermiamo a visitare il tempio Hindu di Pashupatinath, luogo di cerimonia Hindu, dedicato a Shiva. Pernottamento in Hotel.

21 NOVEMBRE GIORNO 7 - RIENTRO IN ITALIA

Colazione in hotel e trasferimento in aeroporto 3 ore prima del volo internazionale.

FINE DEI SERVIZI

La programmazione del primo e dell'ultimo giorno può essere soggetta a variazione dipendendo dal volo internazionale. L'itinerario può subire variazioni in considerazione di eventi fisici e metereologici e della condizione psico-fisica dei partecipanti. Le visite culturali, inoltre, possono subire modifiche o essere riadattate a seconda della programmazione del viaggio, delle festività locali e nazionali o di altre esigenze che possono emergere in loco.

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

PARTNER TECNICI

logo ferrino

logo sportiva

logo turkish airlines

PARTNER E COLLABORATORI

Iscrizione Newsletter

La newsletter di Viaggiaconcarlo, per non perder (proprio nulla) dei nostri viaggi!

 
 

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Clicca Qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’utilizzo dei cookie. Chiudi