Seguici anche sui nostri social

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Altro in questa categoria:

Marocco Tour del Sud

8

Durata

8 giorni

Livello

Altitudine massima

Informazione Generali

Itinerario

1 Giorno - Arrivo a Marrakech - Ouarzazate

Arrivo in aeroporto. Incontro con l’autista e partenza per Quarzazate. Partendo dalla pianura dell’Haouz ove é situata Marrakech, la strada si inerpica progressivamente verso l’alto Atlante lasciandosi alle spalle campagne coltivate e uliveti per addentrarsi nel cuore della grande montagna, culla della cultura berbera. Superato il villaggio di Taddert, una serie di impressionanti tornanti scavati nella roccia conducono al valico del Tichka (2260 mt) attraverso uno dei paesaggi montani più imponenti e suggestivi del paese.

Proseguimento per Ouarzazate, città sorta intorno al vecchio villaggio ai margini dell’omonimo oued (fiume) ed all’imponente kasbah Taourirt, bellissimo esempio di costruzione in terra che fu residenza dell’ultimo pascià di Marrakech. Tappa obbligata per chiunque voglia raggiungere il sud marocchino, la sua fondazione moderna nel 1928 fu dovuta alle esigenze coloniali francesi per il controllo strategico della regione. Situata a 1200 mt di altitudine ai piedi dell’alto Atlante nel punto di confluenza tra le valli del Draa e Dades, é l’accesso obbligato per il sud attraverso l’importante strada del valico del Tickha che ha permesso l’attuale sviluppo economico e turistico di tutto il sud. Da qui era possibile controllare le carovane, che provenendo dal profondo Sahara e da Tombouctou, risalivano la valle del Draa da Zagora verso Marrakech imponendo dazi e tributi sulle mercanzie.

2 Giorno - Ouarzazate - Valle Dades - Tinerhir (gole Todra) - Erfoud-Merzouga

Proseguimento per l'oasi di Skoura, antica riserva di caccia di califfi e sultani ove si visiterà la bella kasbah Ameridil posta ai margini dell'oued nel palmeto. Proseguimento lungo la grande valle del Dades, denominata la via delle 1000 kasbah visitando la cittadina di El El Kelaa M'Gouna, resa celebre dal suo moussem (sagra di carattere religioso e popolare) delle rose che si tiene a maggio. Il viaggio prosegue per Tinerhir, e le stupende gole del Todra, fiume con la presenza costante di acqua, cosa che permette al palmeto di Tinerhir situato a 1350 mt, di essere uno dei più belli di montagna. Nel punto più spettacolare delle gole, le pareti di rossa arenaria levigate dall'erosione millenaria, raggiungono i 300 mt di altezza. Si lascia l'alto Atlante in direzione est costeggiando parzialmente il Jbel Ougnat di formazione vulcanica per avvicinarsi progressivamente al Tafilalt, grande regione presahariana. Il paesaggio muta velocemente e radicalmente avvicinandosi a Erfoud, cittadina di recente formazione come testimoniano gli ampi viali bordati di tamerici e situata in una regione ricca di sedimenti fossili. Visita di un atelier che trasforma i marmi intrisi di fossili estratti dalle vicine miniere, in oggetti di svariato tipo. Si visita un museo privato di minerali e fossili della regione. Passato il fiume Ziz ci si addentra finalmente nel Sahara e le grandi dune dell’Erg Chebbi appariranno all’orizzonte come un miraggio. Cena e pernottamento in kasbah-auberge fronte dune.

Merzouga é un piccolo villaggio rurale situato ai margini dell’erg Chebbi, un ammasso di dune di sabbia dall’estensione di circa 250 Km quadrati. Situato a sud-est di Erfoud deve la sua notorietà alle sue sinuose e dorate dune, alcune delle quali raggiungono i 200 mt di altezza. Costituisce una delle meraviglie naturali del sud marocchino e a volte in tarda primavera se le nevicate e le precipitazioni sull’atlante sono state abbondanti, nei suoi pressi si formano piccoli ed effimeri laghi frequentati da fenicotteri rosa ed altre specie di uccelli migranti.

3 Giorni - Merzouga-Taouz-Ramlia-JbelZireg-Maider-Tizin Tafilalt-Zagora

Proseguimento più’ a sud per il villaggio di Taouz, vecchio centro minerario d’estrazione del piombo e avamposto militare. Si lascia alle spalle la “civiltà” per addentrarsi nel territorio Sahariano costituito da basse falesie, letti di fiumi in secca e cordoni di dune sparse. Il percorso segue il tratto più meridionale dell’oued Ziz prima che svanisca a sud negli hammada che precedono l’immenso grande erg occidentale. Questo tragitto era battuto dalle carovane che risalendo il Tafilalt verso Rissani e proseguivano su Fès. Il tratto prosegue con l’attraversamento del grande e polveroso letto dell'oued Ziz che da accesso al bell'erg di Ouzina che si percorre longitudinalmente su basse dune. Dopo aver superato il bacino alluvionale di un piccolo lago salato e perfettamente piatto, si attraversa il letto del fiume Rheris quasi nel punto in cui confluisce lo Ziz nei pressi del villaggio di Remlia (la sabbia in arabo). Non è raro imbattersi nei pastori nomadi in quanto questo tratto di regione rappresenta un buon pascolo anche durante la stagione estiva quando l’acqua dei grandi temporali estivi in quota sull’alto Atlante defluisce impetuosamente a sud. Ci si addentra nel Jbel Zireg, montagna dalle rocce che in alcune ore della giornata assumono un col

4 Giorno - Zagora-Tamegroute-Mhamid-Erg Chgaga

Breve tour orientativo della città di Zagora, moderna città di fondazione coloniale e proseguimento per il vicino villaggio di Tamegroute, centro religioso che fu di rilevante importanza a partire dal XVII secolo dopo la fondazione di una scuola coranica divenuta col tempo una delle più importanti del nord Africa occidentale. Visita della biblioteca privata che conserva migliaia di antichi testi e trattati manoscritti, alcuni dei quali miniati in oro su pelli di gazzella. Si visita inoltre uno degli atelier di ceramiche tipiche del luogo e colorate con ossidi naturali prodotte artigianalmente con metodi arcaici da alcune famiglie di origine maliana stabilitesi qui 4 secoli fa. Dopo aver scavalcato il Jbel Bani si apre il grande Sahara e si raggiunge Mhamid, villaggio di frontiera ed ex avamposto militare invaso dalle sabbie ai margini dell’erg Zaher. Inizio del tratto sahariano in fuoristrada su piste desertiche. Inizialmente si percorre un tratto sabbioso ai margini del grande oued Draa tra acacie e tamerici. L'ipotetico confine Algerino è solamente a una decina di km sull'altra sponda dell'oued. Si prosegue in seguito attraverso l'altopiano desertico (hammada) per la piccola oasi di Oum Laàgh considerata sacra dalle popolazioni della regione per la presenza costante di acqua e situata ai piedi del Jbel Bani. Dirigendosi più a sud, in seguito all'orizzonte apparirà progressivamente come per miraggio l'erg di Chgaga e le sue imponenti e magnifiche grandi dune. Attraversamento della sua dayat (lago alluvionale) che in primavera rappresenta un ottimo pascolo di rucola selvatica per le grandi mandrie di dromedari e capre della regione e raggiungimento del campo tendato situato ai piedi di grandi dune. Cena e pernottamento in campo tendato comfort.

Informazioni sul campo tendato comfort:

Il campo tendato é una struttura permanente installato ai piedi di grandi dune all'interno dell'erg. Le tende (mt 4 x 3 x 2,5) sono a doppio rivestimento con stuoie e tappeti al suolo e con servizi igienici privati all'interno della tenda stessa (toilette, doccia e lavabo con specchio, e acqua calda a disposizione grazie a pannelli solari). E' adibita con un grande letto matrimoniale dotato di vera branda, lenzuola, cuscini e coperte adeguate per notti più fredde; tavolini bassi con funzione di comodini, e illuminazione elettrica a 12V oltre che le classiche lanterne a candela. La ristorazione (collettiva) avviene all'interno di una grande tenda allestita con tavoli e sedie, stoviglie di buona qualità, tappeti al suolo. I pasti vengono preparati in loco al momento dal personale del campo con ingredienti freschi trasportati il giorno stesso. Acqua, bevande fresche, vino ed alcoolici sono disponibili. Personale del campo sempre a disposizione per le vostre richieste.

5 Giorno - Erg Chgaga-Iriqui-Foum Zguid- Ait Ben Haddou

Lasciato il campo tra le dune proseguiamo per alcune decine di chilometri sulle sabbie di un bellissimo e grande oued ricco di tamerici ed euforbie per sboccare in una grande piana alluvionale. Correremo attraverso la distesa salata di Iriqui che si perde all'orizzonte, percorrendola in direzione di Foum Zguid, passaggio obbligato tra le montagne. Attraversiamo ora su strada asfaltata l'Anti Atlante, punteggiato da piccole oasi e villaggi disseminati lungo il corso dell’oued Zguid, sino a Tazenakht, cittadina posta ai margini del massiccio vulcanico del Sirwa. Valicato il passo di Timlaine (1680 m) giungiamo a Tazenakht, rinomato centro di produzione artigianale dei tipici tappeti berberi. Proseguendo in direzione nord ci ricolleghiamo alla strada principale verso Marrakech si prosegue verso Ait Benhaddou. Ait Benhaddou è una delle più belle città fortificate del Marocco, un vero e proprio gioiello di architettura locale interamente realizzato in fango e argilla, ben conservato grazie ad un attento e continuo lavoro di restauro. Sistemazione e cena in Kasbah o auberge.

6 Giorno - Ait Benhaddou – Valle del Ounila – Telout – il passo di Tichka - Marrakech

Dopo la colazione partenza per Marrakech. Durante il tragitto visita della splendida valle dell'Ounila punteggiata di bei villaggi berberi in terra rossa. Sosta a Telouet, villaggio situato a 2000 metri, dove si visiterà la magnifica kasbah, parzialmente in rovina, appartenuta all'ultimo califfo di Marrakech. Scollinato il passo del Tichka iniziamo la discesa verso Marrakech con arrivo previsto nel pomeriggio. Arrivo e sistemazione in riad all'interno della medina.

7 Giorno - Marrakech

Sito unesco di Marrakech: (http://whc.unesco.org/en/list/331) Colazione. Giornata dedicata alla scoperta dei luoghi e monumenti più significativi dell’antica capitale dei re berberi: il minareto e la moschea della Koutoubia (esterno), il Palazzo della Bahia, le Tombe Saadiane, la Medersa Ben Youssef, i pittoreschi suq. La giornata si conclude nella piazza Jemaa El Fna, che alza ogni sera al tramontare del sole il suo sipario offrendo scenografie suggestive: file di bancarelle che cucinano e servono cibo spandendo nell'aria aromi e volute di fumo, venditori d'acqua nei tradizionali costumi, maghi, acrobati e giocolieri, cantastorie ed incantatori di serpenti, abili venditori di spezie miracolose Nota: visita di Marrakech con guida locale e spostamenti con taxi locali.

8 Giorno - Marrakech – partenza per l’Italia

Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per l’Italia. Hotel previsti (se disponibili al momento della conferma)

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Cerca nel Sito

Immagini

ico galeria

PARTNER E COLLABORATORI

Racconti

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per conoscere tutte le nostre novità!

 

PARTNER TECNICI

logo ferrino

logo sportiva

logo turkish airlines

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Clicca Qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’utilizzo dei cookie. Chiudi