Mercoledì, 08 Luglio 2015 18:58

Quote

Scritto da
Form not found or is not published

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Giovedì, 25 Giugno 2015 18:24

Privacy and Cookie Policy

Scritto da

privacy1

privacy2

privacy3

privacy4

privacy5

privacy6

privacy7

Raggiungere la vetta più alta delle Americhe è una vera sfida che richiede una preparazione adeguata.

Le nostre spedizioni includono il programma P.A.E. (Programma di acclimatamento specifico) che prevede salite sui 4.000 metri prima della spedizione all’interno dello stesso Parco dell’ Aconcagua e nei dintorni , per poi raggiungere  Plaza de Mulas (4.260 m) con meno problemi possibili, e da qui comincera’ la nostra avventura verso la vetta.

La via che percorreremo non sara’ quella classica, ma quella proprio adiacente che noi chiamiamo EXPLORER, che ha la stessa difficolta’ ma e’ ben piu’ selvaggia e quindi affascinante

E’ l’ora di partire, e di vivere questa incredibile esperienza con Viaggiaconcarlo nella vetta piu' alta delle Americhe !!

Martedì, 16 Giugno 2015 22:38

Comunicazioni

Scritto da

Viaggia con Carlo by Himalayan Trailfinder, l’operatore che da anni organizza tour e trekking in Nepal, sarà presente fino a mercoldì 17 giugno all’interno dello stand di Alitalia-Ethiad. «Saremo felici di mostrare tutte le nostre destinazioni – spiega Carlo Mamberto, responsabile in Italia del t.o. – e di poter utilizzare un’occasione così importante per rilanciare il turismo in Nepal». L’operatore punta a promuovere un affascinante programma in Nepal di 12 giorni: trekking e cultura da Kathmandu a Pokhara, passando per le città reali di Patan e Bhaktapur. «Visiteremo luoghi d’interesse storico e culturale – aggiunge Mamberto – e il villaggio Newari di Bandipur, pernotteremo in home stay nel villaggio di etnia Gurung Ghale Gaun, e faremo un semplice trekking nella valle di Pokhara, ai piedi dell’Himalaya. L’ultimo giorno, inoltre, visiteremo un progetto sociale nella valle di Kathmandu». Tra gli obiettivi ridare vitalità al turismo aiutando concretamente la popolazione, per questo per ogni persona che viaggerà con l’operatore, verranno donati 20 Euro destinati alla ricostruzione delle zone più colpite dal terremoto.

Martedì, 09 Giugno 2015 18:04

Low Cost

Scritto da

backpacker

E’ da qui che nasce Viaggiaconcarlo: dalla ricerca dell’avventura e del contatto con le terre e i popoli che ci ospitano durante il nostro viaggio. Abbiamo cominciato così, ci credevamo, continuiamo a crederci e ad alimentare lo spirito avventuroso e sostenibile dei nostri viaggi.

Si cresce e si cambia, come è giusto che sia, e negli anni la collaborazione con grossi operatori ha elevato la nostra qualità e il nostro standard: ma non dimentichiamo lo spirito di avventura che ha dato vita a tutto questo e siamo sempre felici di proporre, sia come gruppi, sia individualmente, una tipologia di viaggi “low cost”, che continuino a portare avanti la nostra voglia di avventura e contatto con le persone locali. Se è questo che cercate, possiamo preparare per voi gli stessi itinerario tradizionali che trovate sul sito,  proponendovi però strutture più familiari, formule in home stay, trasporti locali… un pacchetto che non alleggerisca troppo il vostro portafoglio ma riempia il vostro cuore di emozioni!

Così facendo, possiamo ridurre molto i costi dei vari programmi, senza rinunciare alla qualità e alla sicurezza che per noi sono fondamentali. Per ogni viaggiatore esiste un modo diverso di intendere il viaggio, e vogliamo creare esperienze ad hoc per ognuno di voi.  Le guide restano le stesse, quelle persone stupende che fanno parte della nostra famiglia, preparati e professionali. L’assistenza, durante la preparazione del viaggio e in loco, rimane per noi imprescindibile: troverete con Viaggiaconcarlo una comunità italiana pronta a coccolarvi, qualunque sia la vostra destinazione.

Lunedì, 08 Giugno 2015 14:19

Uganda, alla ricerca dei gorilla

Scritto da

Suggestiva esplorazione targata Viaggiaconcarlo alla scoperta dell'Uganda, la perla d’Africa. Questo itinerario, dai ritmi sostenuti, vi consentirà di immergervi nelle località più incredibili dell’Uganda, come l'impenetrabile foresta di Bwindi per osservare i gorilla di montagna, i meravigliosi Parchi Nazionali del Murchison Falls, della foresta di Kibale, del Queen Elizabeth e del lago Mburo. In conclusione una chicca: l'incantevole lago Bunyonyi. Questo viaggio in Uganda è stupore allo stato puro!

Giovedì, 04 Giugno 2015 18:56

Condizioni generali di contratto

Scritto da

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VIAGGIO

 

1.FONTI LEGISLATIVE
La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale sia internazionale, è disciplinata dal Codice del Turismo (art. 32 - 51 novies) per come modificato dal D. Lgs 21 maggio 2018, n. 62 nonché dalle disposizioni del Codice Civile in tema di trasporto e mandato, in quanto applicabili.

2. DEFINIZIONI
Ai fini del presente contratto s’intende per:
Organizzatore: il soggetto che si obbliga in nome proprio e verso corrispettivo forfetario, a procurare a terzi pacchetti turistici, realizzando la combinazione degli elementi di cui al seguente art. 3 o offrendo al Turista, anche tramite un sistema di comunicazione a distanza, la possibilità di realizzare autonomamente ed acquistare tale combinazione.
Turista: l’acquirente, il cessionario di un pacchetto turistico o qualunque persona anche da nominare, purché soddisfi tutte le condizioni richieste per la fruizione del servizio, per conto della quale il contraente principale si impegna ad acquistare senza remunerazione un pacchetto turistico.

3. NOZIONI DI PACCHETTO TURISTICO
I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze, i circuiti "tutto compreso", le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, da chiunque ed in qualunque modo realizzata, di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario:
-il trasporto;
-l‘alloggio;
-il noleggio di auto, di altri veicoli a motore ai sensi del decreto del Ministro delle -infrastrutture e dei trasporti 28 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 162 del 12 luglio 2008, o di motocicli che richiedono una patente di guida di categoria A, a norma del decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 2;
-qualunque altro servizio turistico che non costituisce parte integrante di uno dei servizi turistici di cui sopra citati e non sia un servizio finanziario o assicurativo.
Il Turista ha diritto di ricevere copia del contratto di vendita di pacchetto turistico (redatto ai sensi e con le modalità di cui all‘art. 35 Cod. Tur.). Il contratto costituisce titolo per accedere al Fondo di garanzia di cui al successivo art. 20.

4. INFORMAZIONI PRECONTRATTUALI E PRENOTAZIONI
Prima della conclusione del contratto di pacchetto turistico o di un‘offerta corrispondente, organizzatore e/o venditore forniscono al viaggiatore, a mezzo comunicazione e-mail, tutte le seguenti informazioni essenziali, come da modulo informativo standard precontrattuale ai sensi dell’art 34 del Codice del Turismo – Dlgs 79/2011 (Parte II del Dlgs 62/2018):
-destinazione del viaggio;
-itinerario;
-alloggio;
-modalità di trasporto;
-pasti inclusi;
-visite, escursioni o altri servizi inclusi nel prezzo totale pattuito del pacchetto;
-lingua in cui sono prestati i servizi;
-se il viaggio o la vacanza sono idonei a persone a mobilità ridotta e, su richiesta del viaggiatore, informazioni precise sull‘idoneità del viaggio o della vacanza che tenga conto delle esigenze del viaggiatore;
-la denominazione commerciale e l‘indirizzo geografico dell‘organizzatore e, ove presente, del venditore, i loro recapiti telefonici e indirizzi di posta elettronica;
-il prezzo totale del pacchetto comprensivo di tasse e tutti i diritti, imposte e altri costi aggiuntivi, ivi comprese le eventuali spese amministrative e di gestione delle pratiche, oppure, ove questi non siano ragionevolmente calcolabili prima della conclusione del contratto, un‘indicazione del tipo di costi aggiuntivi che il viaggiatore potrebbe dover ancora sostenere;
-le modalità‘ di pagamento, compresi l‘eventuale importo o percentuale del prezzo da versare a titolo di acconto e il calendario per il versamento del saldo, o le garanzie finanziarie che il viaggiatore e‘ tenuto a pagare o fornire;
-il numero minimo di persone richiesto per il pacchetto e il termine prima dell‘inizio del pacchetto per l‘eventuale risoluzione del contratto in caso di mancato raggiungimento del numero;
-le informazioni di carattere generale concernenti le condizioni in materia di passaporto e visti, compresi i tempi approssimativi per l‘ottenimento dei visti e le formalità sanitarie del paese di destinazione;
-le informazioni sulla facoltà per il viaggiatore di recedere dal contratto in qualunque momento prima dell‘inizio del pacchetto dietro pagamento di adeguate spese di recesso, o, se previste, delle spese di recesso standard richieste dall‘organizzatore ai sensi dell‘articolo 41, comma 1;
-le informazioni sulla sottoscrizione facoltativa o obbligatoria di un‘assicurazione che copra le spese di recesso unilaterale dal contratto da parte del viaggiatore o le spese di assistenza, compreso il rientro, in caso di infortunio, malattia o decesso;
-gli estremi della copertura di cui all‘articolo 47, commi 1, 2 e 3.
L‘accettazione di aver ricevuto tutte le informazioni essenziali e diritti fondamentali ai sensi della direttiva (UE) 2015/2302 nonché la domanda di prenotazione, dovranno essere redatte su apposito modulo online elettronico sul sito www.viaggiaconcarlo.com, compilate in ogni parte e sottoscritte dal cliente. L‘accettazione delle prenotazioni è subordinata alla disponibilità dei posti e si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l‘organizzatore invierà conferma scritta anche a mezzo sistema telematico.

5. PAGAMENTI
All‘atto della prenotazione dovrà essere versato un acconto come da accordi stabiliti a mezzo email (o indicati sul sito www.viaggiaconcarlo.com), mentre il saldo dovrà essere versato 30 giorni prima della partenza, salvo diverso accordo. Per le prenotazioni in epoca successiva alla data sopra indicata, l‘intero ammontare dovrà essere versato al momento della prenotazione in un‘unica soluzione. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinarne, da parte dell‘organizzatore, la risoluzione di diritto.

6. IL PREZZO
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto ed è espresso in Euro. Esso potrà essere modificato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in seguito a variazioni di:
-costi di trasporto, incluso il costo del carburante;
-diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;
-tassi di cambio applicati al pacchetto in questione.
Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma, come riportata nella scheda tecnica del catalogo, ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra. Le oscillazioni incideranno sul prezzo forfetario del pacchetto turistico nella percentuale espressamente indicata nella scheda tecnica del catalogo o programma fuori catalogo.

7. MODIFICA O ANNULLAMENTO DEL PACCHETTO TURISTICO PRIMA DELLA PARTENZA
Prima della partenza l‘organizzatore che abbia la necessità di modificare in modo significativo uno o più elementi del contratto, ne dà immediato avviso in forma scritta al Turista, in modo chiaro e preciso su un supporto durevole, indicando il tipo di modifica e la variazione del prezzo che ne consegue. Ove non accetti la proposta di modifica, il Turista potrà esercitare alternativamente il diritto di riacquisire la somma già pagata o di godere dell‘offerta di un pacchetto turistico sostituivo ai sensi del 2° e 3° comma dell‘articolo 8.
Un aumento di prezzo, indipendentemente dalla sua entità, e‘ possibile solo previa comunicazione chiara e precisa su supporto durevole da parte dell‘organizzatore al viaggiatore, unitamente alla giustificazione di tale aumento e alle modalità di calcolo, almeno 20 giorni prima dell‘inizio del pacchetto.

Il Turista può esercitare i diritti sopra previsti anche quando l‘annullamento dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto nel sito www.viaggiaconcarlo.com o nel programma fuori catalogo o da casi di forza maggiore e caso fortuito, relativi al pacchetto turistico acquistato. L‘organizzatore può comunque annullare il viaggio entro 20 giorni dalla partenza, indipendentemente dal programma.

Per gli annullamenti diversi da quelli causati da forza maggiore, da caso fortuito e da mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, nonché per quelli diversi dalla mancata accettazione da parte del Turista del pacchetto turistico alternativo offerto, l‘organizzatore che annulla, (Art. 33 lett. e Cod. Cons.) restituirà al Turista il doppio di quanto dallo stesso pagato e incassato dall‘organizzatore. La somma oggetto della restituzione non sarà mai superiore al doppio degli importi di cui il Turista sarebbe in pari data debitore secondo quanto previsto dall‘art. 8, 4° comma qualora fosse egli ad annullare.

8.DIRITTO DI RECESSO DEL TURISTA
Il Turista può recedere dal contratto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi:
aumento del prezzo complessivo del pacchetto di cui al precedente art. 7 in misura eccedente l‘8%;
modifica in modo significativo di uno o più elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposta dall‘organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal turista.
Nei casi di cui sopra, il Turista ha alternativamente diritto:
-ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell‘eccedenza di prezzo, qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo;
-alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Tale restituzione dovrà essere effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del ricevimento della richiesta di rimborso. Il Turista dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l‘avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall‘organizzatore si intende accettata.
Al Turista che receda dal contratto prima della partenza al di fuori delle ipotesi elencate in questo articolo saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto – il costo individuale di gestione pratica (fissato ad 70€), la penale nella misura indicata nella scheda tecnica del Catalogo, sito internet o a mezzo email all’atto della conferma del viaggio, l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi.
Il contratto di pacchetto turistico può prevedere spese standard per il recesso ragionevoli, calcolate in base al momento di recesso dal contratto e ai risparmi di costo attesi e agli introiti previsti che derivano dalla riallocazione dei servizi turistici.
In caso di circostanze inevitabili e straordinarie verificatesi nel luogo di destinazione o nelle sue immediate vicinanze e che hanno un‘incidenza sostanziale sull‘esecuzione del pacchetto o sul trasporto di passeggeri verso la destinazione, il viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, prima dell‘inizio del pacchetto, senza corrispondere spese di recesso, ed al rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non ha diritto a un indennizzo supplementare.
Le penali di recesso sono segnalate sulla scheda informazione destinazione paese (https://www.viaggiaconcarlo.com/i-nostri-viaggi/destinazioni) e cambiano a seconda dei programmi o delle inclusioni dei voli internazionali.

9.INFORMAZIONI AL TURISTA (SCHEDA TECNICA)
L‘organizzatore predispone sul sito web www.viaggiaconcarlo.com, in catalogo o nel programma fuori catalogo (anche su supporto elettronico o per via telematica) una scheda tecnica. Gli elementi obbligatori della scheda tecnica del catalogo o del programma fuori catalogo sono:
-estremi dell‘autorizzazione amministrativa o, se applicabile, la D.I.A. o S.C.I.A. dell‘organizzatore;
-estremi della polizza assicurativa di responsabilità civile;
-periodo di validità del catalogo o del programma fuori catalogo;
-modalità e condizioni di sostituzione del viaggiatore (Art. 39 Cod. Tur.);
-parametri e criteri di adeguamento del prezzo del viaggio (Art. 40 Cod. Tur.).
L‘organizzatore inserirà altresì nella scheda tecnica eventuali ulteriori condizioni particolari. Al momento della conclusione del contratto l‘organizzatore inoltre informerà i passeggeri circa l‘identità del/i vettore/i effettivo/i, fermo quanto previsto dall‘art. 11 del Reg. CE 2111/2005, e della sua/loro eventuale inclusione nella cd. "black list" prevista dal medesimo Regolamento.

10.MODIFICHE DOPO LA PARTENZA
L‘organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell‘impossibilità di fornire per qualsiasi ragione, tranne che per un fatto proprio del Turista, una parte essenziale dei servizi contemplati in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del contraente e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, rimborsarlo in misura pari a tale differenza.

Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta dall‘organizzatore venga rifiutata dal Turista per comprovati e giustificati motivi, l‘organizzatore fornirà senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità di mezzi e posti, e lo rimborserà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.
Il Turista ha diritto a un‘adeguata riduzione del prezzo per il periodo durante il quale vi sia stato difetto di conformità, a meno che l‘organizzatore dimostri che tale difetto sia imputabile al Turista.
Il Turista ha diritto di ricevere dall‘organizzatore, senza ingiustificato ritardo, il risarcimento adeguato per qualunque danno che può aver subito in conseguenza di un difetto di conformità.
Al Turista non è riconosciuto il risarcimento dei danni se l‘organizzatore dimostra che il difetto di conformità è imputabile al Turista o a un terzo estraneo alla fornitura dei servizi turistici inclusi nel contratto di pacchetto turistico ed è imprevedibile o inevitabile oppure è dovuto a circostanze inevitabili e straordinarie.
All‘organizzatore si applicano le limitazioni previste dalle convenzioni internazionali in vigore che vincolano l‘Italia o l‘Unione europea, relative alla misura del risarcimento o alle condizioni a cui è dovuto da parte di un fornitore che presta un servizio turistico incluso in un pacchetto.
Il contratto di pacchetto turistico può prevedere la limitazione del risarcimento dovuto dall‘organizzatore, salvo che per i danni alla persona o quelli causati intenzionalmente o per colpa, purché tale limitazione non sia inferiore al triplo del prezzo totale del pacchetto.

11.SOSTITUZIONI
l Turista rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che:
-l‘organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 7 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le ragioni della sostituzione e le generalità del cessionario;
-il cessionario soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio ed in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari;
-i servizi medesimi o altri servizi in sostituzione possano essere erogati a seguito della sostituzione;
-il sostituto rimborsi all‘organizzatore tutte le spese aggiuntive sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione.
Il cedente ed il cessionario sono solidalmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi di cui alla lettera d) del presente articolo. Le eventuali ulteriori modalità e condizioni di sostituzione sono indicate in scheda tecnica.

12.OBBLIGHI DEL TURISTA
Nel corso delle trattative e comunque prima della conclusione del contratto, ai cittadini italiani sono fornite per iscritto le informazioni di carattere generale - aggiornate alla data di stampa del catalogo - relative agli obblighi sanitari e alla documentazione necessaria per l‘espatrio. I cittadini stranieri reperiranno le corrispondenti informazioni attraverso le loro rappresentanze diplomatiche presenti in Italia e/o i rispettivi canali informativi governativi ufficiali.
In ogni caso i Turisti provvederanno, prima della partenza, a verificarne l‘aggiornamento presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06.491115) adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più turisti potrà essere imputata all‘organizzatore.
I Turisti dovranno informare l‘organizzatore della propria cittadinanza e, al momento della partenza, dovranno accertarsi definitivamente di essere muniti dei certificati di vaccinazione, del passaporto individuale e di ogni altro documento valido per tutti i Paesi toccati dall‘itinerario, nonché dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti.

Inoltre, al fine di valutare la situazione sanitaria e di sicurezza dei Paesi di destinazione e, dunque, l‘utilizzabilità oggettiva dei servizi acquistati o da acquistare, il turista reperirà (facendo uso delle fonti informative indicate al comma 2) le informazioni ufficiali di carattere generale presso il Ministero Affari Esteri che indica espressamente se le destinazioni sono o meno assoggettate a formale sconsiglio. I turisti dovranno inoltre attenersi all‘osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall‘organizzatore, nonché ai regolamenti, alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I turisti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l‘organizzatore e/o l‘intermediario dovessero subire anche a causa del mancato rispetto degli obblighi sopra indicati, ivi incluse le spese necessarie al loro rimpatrio.
Il Turista è tenuto a fornire all‘organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l‘esercizio del diritto di surroga di quest‘ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l‘organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione.
Il Turista comunicherà altresì per iscritto all‘organizzatore, all‘atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l‘attuazione.
Il Turista è sempre tenuto ad informare l‘Intermediario e l‘organizzatore di eventuali sue esigenze o condizioni particolari (gravidanza, intolleranze alimentari, disabilità, ecc...) ed a specificare esplicitamente la richiesta di relativi servizi personalizzati.

13. CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA
La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita sul sito www.viaggiaconcarlo.com, in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorità del paese in cui il servizio è erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei Paesi anche membri della UE cui il servizio si riferisce, l‘organizzatore si riserva la facoltà di fornire sul sito web, in catalogo o a mezzo email una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del turista.

14. REGIME DI RESPONSABILITA’
L‘organizzatore risponde dei danni arrecati al turista a motivo dell‘inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l‘evento è derivato da fatto del turista (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest‘ultimo nel corso dell‘esecuzione dei servizi turistici) o dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere.
L‘intermediario presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall‘organizzazione del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e, comunque, nei limiti previsti per tale responsabilità dalle norme vigenti in materia, salvo l‘esonero di cui all‘art. 46 Cod. Tur.

15. LIMITI DEL RISARCIMENTO
I risarcimenti di cui agli artt. 44, 45 e 47 del Cod. Tur. e relativi termini di prescrizione, sono disciplinati da quanto ivi previsto e comunque nei limiti stabiliti, dalla C.C.V., dalle Convenzioni Internazionali che disciplinano le prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico nonché dagli articoli 1783 e 1784 del codice civile.

16.OBBLIGO DI ASSISTENZA
L‘organizzatore presta adeguata assistenza senza ritardo al viaggiatore che si trova in difficoltà anche nelle circostanze di cui all‘articolo 42, comma 7, in particolare fornendo le opportune informazioni riguardo ai servizi sanitari, alle autorità locali e all‘assistenza consolare e assistendo il viaggiatore nell‘effettuare comunicazioni a distanza e aiutandolo a trovare servizi turistici alternativi.
L‘organizzatore può pretendere il pagamento di un costo ragionevole per tale assistenza qualora il problema sia causato intenzionalmente dal viaggiatore o per sua colpa, nei limiti delle spese effettivamente sostenute.
Nel caso di eventi catastrofali, l‘organizzatore deve prestare assistenza fino a 3 notti, con la possibilità di richiedere ai vettori i costi sostenuti. L‘organizzatore è esonerato dalle rispettive responsabilità (artt. 14 e 15 delle presenti Condizioni Generali), quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto è imputabile al Turista o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero è stata causata da un caso fortuito o di forza maggiore.

17.RECLAMI E DENUNCE
Ogni mancanza nell‘esecuzione del contratto deve essere contestata dal Turista durante la fruizione del pacchetto mediante tempestiva presentazione di reclamo affinché l‘organizzatore, il suo rappresentante locale o l‘accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. In caso contrario il risarcimento del danno sarà diminuito o escluso ai sensi dell‘art. 1227 c.c.
Il Turista dovrà altresì – a pena di decadenza - sporgere reclamo mediante l‘invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, o altro mezzo che garantisca la prova dell‘avvenuto ricevimento, all‘organizzatore o all‘intermediario, entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data di rientro nel luogo di partenza.

18.ASSICURAZIONE CONTRO LE SPESE DI ANNULLAMENTO E RIMPATRIO
Se non espressamente comprese nel prezzo, è possibile, ed anzi consigliabile, stipulare al momento della prenotazione presso gli uffici dell‘organizzatore o dell‘intermediario speciali polizze assicurative contro le spese derivanti dall‘annullamento del pacchetto turistico, da eventuali infortuni e da vicende relative ai bagagli trasportati. Sarà altresì possibile stipulare un contratto di assistenza che copra le spese di rimpatrio in caso di incidenti, malattie, casi fortuiti e/o di forza maggiore. Il Turista eserciterà i diritti nascenti da tali contratti esclusivamente nei confronti delle Compagnie di Assicurazioni stipulanti, alle condizioni e con le modalità previste da tali polizze.

19.STRUMENTI ALTERNATIVI DI RISOLUZIONE DELLE CONTESTAZIONI
Ai sensi e con gli effetti di cui all‘art. 67 Cod. Tur. l‘organizzatore potrà proporre al Turista - a catalogo, sul proprio sito o in altre forme - modalità di risoluzione alternativa delle contestazioni insorte. In tal caso l‘organizzatore indicherà la tipologia di risoluzione alternativa proposta e gli effetti che tale adesione comporta.

20. FONDO DI GARANZIA
I pacchetti turistici oggetto di vendita con il contratto disciplinato dalle presenti condizioni generali sono assistiti dalla seguente garanzia per il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e il rientro immediato del Turista, nei casi di insolvenza o fallimento dell’Agente di viaggi intermediario o dell’organizzatore:
Numero Polizza: 40321512000258
Compagnia di Assicurazione Tua Assicurazioni S.p.a
Aderente al Consorzio FOGAR

21. ESCURSIONI IN LOCO
e escursioni, i servizi e le prestazioni acquistati dal turista in loco e non compresi nel prezzo del pacchetto turistico sono estranei all‘oggetto del relativo contratto stipulato da Viaggia Con Carlo Adventures and Expeditions snc. Pertanto nessuna responsabilità potrà essere ascritta a Viaggia Con Carlo Adventures and Expeditions snc a titolo né di organizzatore né di intermediatore di servizi anche nell‘eventualità che, a titolo di cortesia, residenti, accompagnatori o corrispondenti locali possano favorire la prenotazione di tali escursioni

22. INFORMAZIONI OBBLIGATORIE
Per i vettori aerei comunitari e quelli appartenenti a Stati aderenti alla Convenzione di Montreal 1999 non sussistono limiti finanziari alla responsabilità del vettore aereo per i danni da morte, ferite o lesioni personali del passeggero.
Per danni superiori a 100000DSP (equivalenti a circa 120.000€) il vettore aereo può contestare una richiesta di risarcimento solo se è in grado di provare che il danno non gli è imputabile.
In caso di ritardo nel trasporto passeggeri il vettore è responsabile per il danno fino ad un massimo di 4150 DSP (circa 5.000€). In caso di distruzione, perdita, danneggiamento o ritardo nella riconsegna dei bagagli, il vettore aereo è responsabile per il danno fino a 1000 DSP (circa 1.200€). È possibile effettuare una dichiarazione speciale di maggior valore del bagaglio o sottoscrivere apposita assicurazione col pagamento del relativo supplemento al più tardi al momento dell‘accettazione.
I Vettori appartenenti a Stati non aderenti alla Convenzione di Montreal potrebbero applicare regimi di responsabilità differenti da quello sopra riportato.
La responsabilità del tour operator nei confronti del passeggero resta in ogni caso disciplinata dal Codice del Turismo e dalle Condizioni Generali di Contratto.
Informazione ai passeggeri ai sensi del Reg. 2111/2005
Il nome del vettore che effettuerà il/i Vostro/i volo/i è indicato nel foglio di conferma prenotazione; eventuali variazioni Vi verranno comunicate tempestivamente, nel rispetto del Regolamento 2111/2005

23.ORGANIZZAZIONE TECNICA
​Viaggia con Carlo Adventures and Expeditions
di Carlo Mamberto & Claudia Maistrello SNC
Via A. Vespucci, 31 -17024 - Finale Ligure (SV)
[email protected] – www.viaggiaconcarlo.com
Iscritto REA SV – 167967 – P.IVA/C.F. : 01678470095

Giovedì, 04 Giugno 2015 14:49

Dicono Di Noi

Scritto da

Viaggiaconcarlo Adventures and Expeditions è un'agenzia di viaggi italiana mirata al turismo sostenibile e responsabile. Gli itinerari che scegliamo per i nostri clienti nascono dalle passioni dei titolari, che hanno fatto del viaggiare e dell'impegno nel sociale il loro stile di vita. Viaggiaconcarlo e' orientata al turismo alpinistico, escursionistico, d'avventura e solidale, nel quale si predilige il contatto con le persone del luogo. Il nostro team e' formato da persone esperte che credono in quello che fanno e lo fanno con passione e professionalita': guide locali, guide alpine, geologi e viaggiatori di esperienza. Viaggiaconcarlo propone destinazioni divenute classiche per l'esperienza acquisita in luogo dove si ha il supporto di un competente staff locale, e destinazioni nuove, che definiamo "viaggi esplorativi", in nuovi paesi diverse volte all'anno. Il nostro modo di viaggiare riemerge dai feedback dei viaggiatori che ci scelgono per realizzare I loro sogn, viaggiatori che entrano a far parte della nostra famiglia per sempre.

Giovedì, 04 Giugno 2015 13:03

Partner Tecnici E Commerciali

Scritto da

 

logo ferrinoDal 2011 Ferrino accompagna Viaggaconcarlo nelle sue avventure e nei suoi viaggia con lo spirito di promuovere il turismo responsabile, un modo di viaggiare etico e consapevole che va incontro al territorio, alla gente e alla natura con rispetto e disponibilità.

 

 

logo lasportivaVivere II viaggia come avventura e arricchimenti culturelea, ritrovare se stessi passo dopo passo seguendo un richiamo, una passione.

Viaggiare con Carlo è un'esperienza che apre su paesaggi montani e umani attraverso esplorazioni culturali a 360 gradi.

È un viaggiare fisico e mentale, dove ciò che hai ai piedi conta quanto ciò che hai nella testa. Ed essere ai piedi di chi interpreta la montagna in questo modo è ciò che più incarna i valori de La Sportiva, azienda trentina nata per passione e con lo scopo di evolvere negli approcci alla montagna. È  innovazione con passione.

 

logo turkishTurkish Airlines, compagnia di bandiera turca, è stata eletta nel 2013 MIGLIORE COMPAGNIA AEREA EUROPEA.

La Turkish si contraddistingue per un alto servizio di qualità e per le tantissime destinazioni in cui opera.

Dal 2014, grazie alla partnership tra Turkish e Viaggiaconcarlo, la nostra agenzia può garantire i migliori prezzi sul mercato per tutti i voli sulle nostre destinazioni: Kathmandu, Ulaanbatar, Islamabad, Muscat, Buenos Aires, Entebbe e Kilimanjaro.

Mercoledì, 03 Giugno 2015 18:20

Turismo Etico e Sostenibile

Scritto da

Progetti Sociali

 

voluntariado1Crediamo in un tipo di turismo etico, perchè intendiamo il viaggio come uno scambio e un incontro il più profondo e vicino possibile ai luoghi che visitamo e alle persone che incontriamo.

Quasi tutti i nostri collaboratori - tour operator locali e strutture ricettive - appartengono o comunque sono gestiti da persone e famiglie locali. Incentiviamo, inoltre, quel tipo di strutture che non hanno un impatto negativo sull´ambiente: nei nostri viaggi il rispetto per la natura è d´obbligo, così come il rispetto per gli usi e le tradizioni delle popolazioni con cui entriamo in contatto.

Partecipare a un viaggio con noi non vuol dire soltanto vivere l´emozione della scoperta, ma anche contribuire a sostenere i progetti di sviluppo che portiamo avanti in Nepal tramite le associazioni Finale for Nepal e Volontari senza Frontiere. Da anni coordiniamo alcuni progetti nelle zone di Kathmandu, Chitwan e a Tikapur, nella parte sud-occidentale del paese: a questi progetti si sono aggiunti quelli nati a seguito del terremoto del 25 aprile 2015, per aiutare la forte e accogliente popolazione nepalese a rimettersi in piedi e a ricominciare la propria vita. Per ogni viaggiatore, infatti, doniamo una piccola quota che vada a beneficio dei nostri progetti.

Promuoviamo inoltre viaggi solidali in Nepal, in modo che possiate unire un viaggio meraviglioso a un´esperienza indimenticabile!

 

 

Finale For Nepal

 

 

 

ffn per sitoFinale for Nepal (www.finalefornepal.org) è un´associazione di volontariato che ha come obiettivo lo sviluppo e il miglioramento dell´ istruzione nelle aree più remote del Nepal. Nasce nel 2010 da un gruppo di amici stretti che hanno in comune la passione per lo sport outdoor e l'amore per il Nepal e le sue montagne. La raccolta fondi avviene principalmente attraverso l´omonimo evento "Finale For Nepal", che si tiene ogni ultimo weekend di settembre nella splendida cornice di Finalborgo, in Liguria, a Finale Ligure, la "mecca" italiana dell'outdoor.  Questo evento, giunto ormai alla sua settima edizione, è diventato uno dei festival dell'outdoor più belli e importanti d'Italia. Ogni anno richiama sempre più persone a anima di musica, colori, sport, divertimento, attività e conferenze uno dei più bei borghi della riviera ligure.

Diverse aziende sportive - come La Sportiva o Ferrino - e personaggi del mondo alpinistico di livello mondiale - come Marco Confortola - appoggiano e sostengono l´associazione, l´evento e i progetti di sviluppo in Nepal. 

ffn per sito2Tutto questo è possibile anche grazie ai volontari di Finale for Nepal - circa 150 - che ogni anno partecipano alla complessa organizzazione logistica e danno il loro importantissimo contributo durante il weekend dell´evento.

Nel corso degli anni la grande affluenza agli eventi e il fund raising costante hanno permesso all'associazione di sviluppare diversi progetti, mirati principalmente al supporto di scuole e case famiglia. Inoltre, grazie alla cooperazione con altre realtà (come Associazione 17 o Bosch Italia), Finale For Nepal sta riuscendo a supportare sempre più progetti in diverse zone.

Più nel dettaglio, ecco i progetti:

Himalayan Primary School per sitoHimalayan Primary School

Nella regione di Chitwan, a circa 25 chilometri da Saurah, si trova Rajban, un villaggio popolato esclusivamente da persone di etnia Chepang, una delle caste più povere del Nepal. Questo villaggio conta circa 35 case e 250 abitanti, i quali consumano mediamente un pasto al giorno. Il terreno è arido e totalmente privo di sistemi di irrigazione, dopo i monsoni gli abitanti riescono a coltivare grano e cibi estremamente poveri per circa sei mesi, dopodiché la terra diviene nuovamente incoltivabile. Durante il periodo arido le persone sopravvivono cacciando pipistrelli e vendendo bestiame in città in cambio di cibo. Principalmente si nutrono di Kaguno (grano saraceno), radici selvatiche, chewri (bacche selvatiche) e patate. La distanza dalla prima scuola è di circa due ore a piedi lungo un sentiero faticoso e sconnesso, spesso inagibile durante il periodo monsonico; spesso i bambini tra i 6 e i 9 anni non frequentano la scuola a causa di questo percorso.

Da qui nasce l´idea di Finale for Nepal, che nel 2009 ristruttura un vecchio edificio per creare una scuola e aiutare quei bambini che non possono raggiungerla nell´altro paese. La scuola conta tre classi: prima, seconda e terza, e circa 40 bambini che la frequentano.

L´associazione si occupa di pagare i maestri e le uniformi e garantisce un´istruzione a quasi tutti i bambini del villaggio. Spesso distribuisce anche cibo, vestiti caldi e coperte.

E' capitato anche che pagasse spese mediche  per gli studenti e gli abitanti del villaggio, perchè spesso - soprattutto nei bambini - la mal nutrizione crea problemi di salute. A seguito del terremoto del 2015, Finale for Nepal si sta occupando dei lavori di ristrutturazione.

Bhraga Primary School

La Bhraga Primary School si trova a pochi minuti di cammino da Manang, a circa 3.600 metri d´altezza, sul circuito dell´Annapurna. L´associazione ogni anno procura ai 30 bambini che la frequentano libri, quaderni, matite: tutto ciò che riguarda il materiale scolastico. Nel 2010 è stata portata la corrente elettrica, sono stati ripitturati i muri ed è stato donato un piumino ad ogni bambino, per combattere il freddo invernale. Nel 2012 sono state riparate tutte le finestre e aggiunti i vetri mancanti, manutenzione anch´essa necessaria per combattere il freddo dei mesi invernali.

FINALE FOR NEPAL DURANTE L´EMERGENZA TERREMOTO

Subito dopo il forte sisma che ha colpito il Nepal il 25 aprile 2015 è stata organizzata una raccolta fondi che ha permesso a Finale for Nepal di aiutare le zone più colpite. Sono stati comprati 12.000 chili di riso, 2.000 chili di lenticchie, 500 teli impermeabili e moltissime coperte distribuite in zone remote davvero difficili da raggiungere. I ragazzi nepalesi, insieme a moltissimi volontari locali, hanno trasportato beni di prima necessità con jeep e camion, e spesso anche a piedi. Sono stati effettuati anche molti controlli medici gratuiti e distribuiti medicinali specifici.

Himalaya Saraswati  Primary School

Questa scuola si trova nel cuore del Ganesh Himal, precisamente nel villaggio di Khading, che conta 500 abitanti e circa 120 abitazioni, tutte danneggiate dal sisma. Gli abitanti di questo villaggio vivono prevalentemente di agricoltura, non esiste elettricità e il telefono funzionante più vicino è a circa 5 ore. Il paese dista 7 ore di jeep dall´ultima strada asfaltata e 13 ore di sentiero a piedi. Si tratta di un luogo non raggiunto da nessun tipo di aiuto, se non aiuti alimentari e materie strettamente indispensabili per la sopravvivenza.

Finale for Nepal ha quindi deciso di costruire qui una scuola con l´aiuto della Bihani Foundation, una ONG locale che conosce bene le necessità della zona. I bambini, al momento, stanno frequentando una scuola temporanea, costituita semplicemente da un tetto di lamiera. Durante il periodo invernale gli studenti studiano all´aperto nonostante temperature costantemente sotto zero. L´associazione ha aiutato e continua a sostenere questo paese e il villaggio vicino, che conta 720 abitazioni. Alcuni giorni dopo il sisma Finale for Nepal ha portato in questa zona, con non poche difficoltà , 1.000 pacchi di riso da 50 chili, uno per abitazione, coperte e lamiere per costruirsi un riparo. 

Panchakanya per sitoPanchakanya Secondary School

La Panchakanya Secondary School si trova appena fuori Kathmandu, a circa 10 chilometri da Thamel. Questa scuola è formata da due edifici, uno dei quali danneggiato dal sisma e segnalato con il bollino rosso dal governo. Qui studiano 250 bambini ed è l´unica scuola non privata nel raggio di chilometri: sostenerla significa aiutare direttamente chi ha difficoltà a sostenere gli studi dei propri figli. Nel mese di agosto 2015 un team di muratori nepalesi, affiancati da circa 20 volontari italiani, ha costruito un nuovo edificio che ad oggi sostituisce quello danneggiato dal terremoto: la struttura misura circa 200 metri quadra, costituiti da due bagni e quattro classi. E' stata costruita una struttura di un solo piano, estremamente solida, in modo da garantire più sicurezza per il futuro. I lavori, completamente a carico di Finale for Nepal, sono ormai quasi giunti al termine.

Sunkoshi school per sitoSunkoshi Boarding School

Questa scuola si trova nella regione di Sindupalchowk, una delle zone in assoluto più danneggiate dal sisma, ed è una scuola non governativa, quindi non supportata dal governo. Questa struttura era stata precedentemente costruita da un abitante del villaggio, a sue spese, e a oggi vi studiano circa 200 bambini. L´aiuto di Finale for Nepal consiste nel supportare Creative Nepal, un´associazione locale formata da 7 ragazzi molto giovani con grandi capacità: sono ragazzi che provengono da una struttura che accoglie bambini orfani, e quest´esperienza li fa sentire molto vicini ai bambini che vivono una situazione analoga. Per questo hanno deciso di aiutarli. La scuola è completamente distrutta e i ragazzi stanno studiando in una scuola temporanea, costruita con lamiere e bambù. I maestri hanno dichiarato che dopo il terremoto la frequenza dei bambini è nettamente diminuita a causa del caldo estivo e del freddo invernale all´interno della struttura provvisoria. I lavori sono partiti in ritardo a causa dell´embargo da parte dell´India attuato nei mesi successivi al sisma e delle misure restrittive al confine, ma ora sono in corso e vicini alla fine.

Volontari Senza Frontiere

 

Volontari Senza Frontiere è un´associazione di Nole Torinese che da anni gestisce il progetto della casa di accoglienza Tikapur Children Home, nella città di Tikapur, in una zona del Nepal remota e spesso toccata da disordini politici e scontri etnici. La casa famglia è il progetto principale, ma l´associazione porta avanti anche altri progetti nella comunità: borse di studio per diminuire il tasso di analfabetismo, aiutare le famiglie e limitare il lavoro minorile nelle zone rurali - progetto indirizzato principalmente ai ragazzi provenienti dai villaggi dell´area circostante Tikapur, in particolare alle comunità dei Mukta Kamaya (ex-lavoratori vincolai), Sukumbasi (senza terra) e Dalit (intoccabili); supporto alle scuole dei villaggi; progetti agricoli e sanitari i cui beneficiari sono sempre le comunità dei villaggi intorno a Tikapur.

La Tikapur Children Home è una casa famiglia che ospita 26 bambini orfani o che provengono da famiglie in condizioni di povertà: alcuni hanno subito almeno la perdita di uno dei due genitori e vivevano con altri membri della famiglia, non in grado di provvedere a loro; alcuni abbandonati dopo il secondo matrimonio della madre o non riconosciuti come membri della famiglia; alcuni provengono da famiglie di senza terra o da famiglie i cui membri non hanno entrate finanziarie continuative e non possono provvedere al loro sostentamento. Alcuni genitori hanno handicap mentali o fisici e non posso occuparsi dei figli. Questi bambini provengono principalmente dalle comunità Mukta Kamaya e Sukumbasi. Negli ultimi anni le porte della casa famiglia sono state aperte anche a bambini che si trovavano a rischio di lavoro minorile o prostituzione (soprattutto Kamlari e Badi), o già impiegati nel lavoro minorile e che non avevano mai frequentato la scuola. 

Alla Tikapur Children Home ai ragazzi viene offerto vitto, alloggio, cure mediche, vestiario e istruzione presso un istituto privato, fino al raggiungimento del diploma. All´ottenimento del diploma i ragazzi vengono reintegrati in famiglia e/o in società.

 

 

 

 

Ecoturismo Ed Ecotreks – "The Green Soldiers"

 

Il rispetto per la natura e l´ambiente è una prerogativa del nostro modo di intendere e fare turismo. E abbiamo voluto che diventasse anche un impegno concreto. E' per questo che durante i trekking e le spedizioni in Nepal abbiamo deciso di lanciare l'iniziativa di raccogliere la spazzatura che troviamo sui sentieri, e di coinvolgere i nostri viaggiatori a fare lo stesso. Potrete "arruolarvi" nei Green Soldiers: soldati a favore della natura, che cercano di impegnarsi per ripulire i percorsi di trekking dalla spazzatura lasciata dalle persone. Prima di partire per il trekking, distribuiremo sacchetti biodegradabili a tutti i partecipanti, in modo che chi voglia possa aiutare i Green Soldiers!

Il primo trekking dei Green Soldiers, nel dicembre del 2010, è stato quasi commovente, in quanto grazie a tutti i ragazzi (Marco, Mauro, Roby, Alina, Cristina, Ale, Irene, Lidia, Luigi) avevamo raccolto più di 10 sacchi di spazzatura nella regione dell´Annapurna. Il nostro obiettivo, inoltre, è quello di coinvolgere i locali: in ogni villaggio in cui pernottiamo, teniamo delle piccole conferenze con le persone del luogo, cercando di spiegare loro gli effetti negativi della plastica o comunque di qualsiasi materiale inquinante sul nostro ambiente. Alcuni ragazzi dello staff si preoccupano di raggruppare tutti i bimbi del villaggio e fare loro una vera e propria lezione "ecologica".

Guarda questo video More Than Walking from A to B: è come noi intendiamo il viaggio e quello che significano i Green Soldiers. Cliccando qui, invece, puoi vedere il trailer di Waste Mandala, il documentario che DocAbout ha girato sui "soldati verdi" e sulla loro azione volta a creare consapevolezza sull´importanza della protezione dell´ambiente.


 

 

Pagina 11 di 21

PARTNER TECNICI

logo ferrino

logo sportiva

logo turkish airlines

PARTNER E COLLABORATORI

Iscrizione Newsletter

La newsletter di Viaggiaconcarlo, per non perder (proprio nulla) dei nostri viaggi!

 
 

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Clicca Qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’utilizzo dei cookie. Chiudi