Seguici anche sui nostri social

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Altro in questa categoria:

Trekking al Monte Kailash

ll monte Kailash, centro dell'universo per i Buddhisti, trono di Shiva per gli Hindu. Uno dei luoghi più energetici e spirituali del nostro pianeta! Il programma, oltre al Kora, pellegrinaggio spirituale intorno alla montagna sacra, include la visita ad alcuni dei luoghi più importanti del Tibet, come Lhasa, Gyantse e Shigatse.

Un viaggio culturale e spirituale immersi in scenari da sogno.

19

Durata

19 giorni

Livello

Media. I partecipanti devono essere in buona salute, poter portare il loro zaino. Il trekking intorno al Kailash è di 52 km.

Altitudine massima

5.665 mt

Informazione Generali

  • DURATA: 19 giorni
  • DIFFICOLTÀ: Media. I partecipanti devono essere in buona salute, poter portare il loro zaino. Il trekking intorno al Kailash è di 52 km.
  • ALTEZZA MASSIMA: 5.665 mt
  • ATTIVITÀ: Escursionismo e cultura
  • ORE DI CAMMINATA: 4-9
  • SISTEMAZIONI: Lodges e Hotel
  • TRASPORTI: Privati
  • STAGIONE IDEALE: maggio, giugno e settembre

Itinerario

GIORNO 1 – ARRIVO A KATHMANDU

All’arrivo all’aeroporto di Lhasa saremo accolti dalla nostra guida tibetana. Trasferi

GIORNO 2 /3– GIORNATE LIBERE A KATHMANDU

Giornate a disposizione per organizzare visite libere o guidate di Kathmandu. Pernottamento in hotel.

GIORNO 4 – ARRIVO A LHASA

All’arrivo all’aeroporto di Lhasa saremo accolti dalla nostra guida tibetana. Trasferimento in hotel a Lhasa (circa 1 ora e 30 min dall’aeroporto, o 30 min da stazione ferroviaria). Hotel check-in e incontro con il resto del gruppo. Per riposare bene al nostro arrivo (Lhasa si trova a 3.650 metri di altitudine) è essenziale alleviare il mal di montagna: prendetevi la giornata per acclimatarvi. Pernottamento in Hotel.

GIORNO 5 – LHASA

Incontro in hotel con la guida locale. Visita di Jokhang Temple: conosciuto anche in tibetano come Tsuglhakhang, il Tempio di Jokhang è la struttura religiosa più venerata in Tibet. Pieno di burro di yak, mormorii di mantra e di leggeri passi di pellegrini con gli occhi spalancati, Jokhang è un’esperienza tibetana impareggiabile. Di fronte all’entrata c’è un piazzale perennemente affollato, con pellegrini che lucidano le pietre lastricate con le loro posizioni prostrate.
Intorno al tempio c’è la strada Barkhor, dove è possibile effettuare la famosa passeggiata religiosa insieme ai pellegrini e alla popolazione locale, oppure dedicarsi allo shopping acquistando i primi souvenir . La giornata terminerà con la visita al monastero Sera Monastero: circa 5 chilometri a nord di Lhasa, il Monastero Sera fu uno dei due grandi monasteri Gelupa di Lhasa, secondo solo a quello di Drepung. Tra le tre e le cinque di pomeriggio, da lunedì a venerdì, nel cortile del monastero si tengono dei dibattiti: una vista così straordinaria da rimanerne incantati anche se non capirete una parola di quello che viene detto.

GIORNO 6 - LHASA

Al mattino visiterete il Potala Palace: meta imperdibile di Lhasa, il Potala Palace è una delle grandi meraviglie architettoniche del mondo. Costruito in origine dal 33esimo re Songtsen Gangpo nel 7° secolo e ricostruito nel 17° secolo dal 5° Dalai Lama, è stata la residenza ufficiale dei Dalai Lama e del governo. Come per centinaia di pellegrini prima di voi, la prima vista della struttura a fortezza sarà un momento magico, che ricorderete per molto tempo. Entrare nel palazzo vuol dire percorrere due ripide rampe di accesso, che vi lasceranno ansimanti in quest’aria con poco ossigeno. Al pomeriggio è in programma il Monastero Drepung, risalente al XIV secolo. Per un lungo periodo rimase il maggior monastero del Tibet, con una popolazione di circa 10.000 monaci. Oggi il numero dei monaci è sceso a qualche centinaio, però continua a essere un luogo molto interessante perché non subì grandi danni durante la rivoluzione culturale. Pernottamento in hotel.

GIORNO 7 – LHASA (3600M) - GYANTSE (3900M) - SHIGATSE (3900M)

Da Lhasa ci sposteremo verso Gyantse e poi Shigatse, ed ecco cosa visiteremo durante la giornata:
Yamdrotso Lake: il luminoso lago Yamdrotso (a un’altitudine di 4.441 metri) di solito si vede per la prima volta dalla cima del passo Kumba La (4.700 metri). Il lago giace parecchi metri sotto la strada, e quando il tempo è bello si può ammirare la sua meravigliosa sfumatura turchese. Lontano si può vedere l’enorme massiccio del Monte Nojin Kangtsang (7.191 metri).
Karola Glacier: la montagna Nojin Kangtsang si eleva fino a 7.191 metri tra la contea di Gyantse e la contea di Nagarze, con parecchie montagne innevate sopra i 6.000 metri che lo circondando. Vicino al monte c’è il ghiacciaio più accessibile sull’altopiano tibetano. Il famoso ghiacciaio Kharola (5.560 metri) si trova sotto la cresta meridionale del Nojin Kangtsang.
Pelkor Chöde Monastery e Gyantse Kumbum: Gyantse è un bellissimo luogo rimasto molto lontano dall’influenza cinese, evidente invece nelle altre principali città tibetane. E’ dominata da un antico forte che fu assediato dalle forze britanniche nel 1904 durante la famosa spedizione Younghusband. La zona che si estende irregolarmente verso nord ospita il Monastero Pelkor Chöde e il monumentale Gyantse Kumbum, un chorten pieno di bei dipinti e statue. Entrambi sono meritatamente in cima alla lista delle cose che i viaggiatori devono vedere. Palkhor giace ai piedi della Dzong Hill. È molto conosciuto per il suo Kumbum, che ha 108 cappelle nei suoi quattro piani. Questo Stupa fu incoronato con una cupola d’oro, circondato da più cappelle, piene di murali unici e statue religiose.
Arrivo a Shigatse nel tardo pomeriggio e pernottamento in hotel.

GIORNO 8 – SHIGATSE (3900M) - LHATSE (4200M)

Prima di lasciare Shigatse visiteremo il Monastero Tashilunpo. E’ un vero piacere esplorare le frenetiche e ciottolose stradine che si diramano intorno gli edifici antichi. Coprendo 70.000 metri quadrati, Tashilunpo è essenzialmente una città cinta da mura. Dall’entrata del monastero, i visitatori hanno una bellissima vista. Sopra i bianchi quartieri monastici ci sono moltissimi edifici ocra dalle cime dorate – le tombe dei passati Panchen Lama. Alla destra, ancora più in alto, c’è il festival Thangka Wall, un muro tappezzato di enormi, colorati thangkas durante i festival. Lungo la strada per Lhatse ci fermeremo ad esplorare il monastero di Sakya, in un villaggio dall’architettura e dai colori molto particolari. Il monastero era un importante centro accademico nel 13° secolo e sotto la guida di Sakya Pandita Kunga Gyaltsen, Sakyapa governò per alcuni decenni l’intero Tibet.

GIORNO 9 – DA LHATSE (4200M) A SAGA (4500M) 340KM

Dopo la colazione, transfer diretto a Saga, percorrendo una lunga valle di un affluente del Brahmaputra, su una strada fortunatamente da poco ricostruita ed asfaltata.

GIORNO 10 – SAGA - DARCHEN (5000M) - 520km

Oggi ci spostiamo da Saga, nella regione di Ngari, tra viste e panorami incantevoli e lunari, dalle dune sabbiose ai laghi, tra cui si incontrano disseminati sull’altopiano tende nomadi e pastori coi loro animali. Passiamo attraverso villaggi e pascoli, con le montagne innevate sullo sfondo, e arriviamo alla nostra prima destinazione della giornata: il bellissimo lago Manasarovar (Victorious Lake), meta di pellegrinaggi dal Tbet, dall’India e dalla Russia. Il lago è circondato da vette imponenti, come il Gurla Mandata (7760m). Nel primo pomeriggio partenza per Darchen, punto di partenza del trekking del Kailash. A Darchen troviamo una famosa scuola di medicina tibetana, dove per chi volesse è possibile fare un controllo della propria salute! La giornata è dedicata ai preparativi per il trekking. Domani inizia il Kora intorno al Monte Kailash.

GIORNO 11– TREKKING VERSO DIRAPUK - 20km

Da Darchen seguiamo un piccolo sentiero in senso orario, intorno al Kailash, che si sviluppa ad un’altitudine intorno ai 4700m. Lungo il cammino incontreremo decine di pellegrini che si prostrano nei pressi dei luoghi consacrati e l'emozione di vivere questa grande esperienza riempirà i nostri cuori. Marceremo nella stessa direzione dei pellegrini buddisti, e incroceremo i pellegrini Bön. Dopo circa 4 ore raggiungeremo Tamdin (4780m), per un ristoro presso un campo nomade. Di qui mancheranno solo 4 km a Dirapuk, con alcuni dei panorami più emozionanti dell’intero Kora. Dirapuk, ricostruito nel 1985, è un piccolo villaggio sulle rive del fiume Lha-chu, affacciato sul lato nord del Kailash.

GIORNO 12 - TREKKING A ZULTUL PUK (4790M) - 18 km

Oggi affrontiamo il tratto più impegnativo del nostro trekking con la salita verso i passi di Dikpa La (5000m) e Dolma La (5660 m), transitando da alcuni deliziosi laghetti e da un luogo, appena prima del valico, dove i pellegrini usano lasciare qualcosa di personale: un capo di vestiario, una ciocca di capelli, un dente, come simbolo della propria morte e della rinascita ad una nuova vita più spirituale. Raggiunto il passo, dove un'infinità di bandiere di preghiera si agitano nel vento e da dove non si vede più la vetta del Kailash, iniziamo la discesa sull'altro versante fino alle dolci pianure della valle sottostante dove ritroviamo mandrie di yak al pascolo. Ancora uno sforzo ed eccoci al monastero di Zultulpuk Gompa (4835 m.), costruito nel luogo dove venne a meditare Milarepa.

GIORNO 13 - TREKKING (12km) TRANSFER AL LAGO MANASAROVAR

La terza ed ultima tappa è la più facile e ci conduce a Tashi Do (Dzongsar) dove l’utista ci preleverà per il trasferimento al Lago Manasarovar, dove pernotteremo in una guesthouse vicino al lago.

GIORNO 14 - TRASFERIMENTO A SAGA

Dopo colazione trasferimento in auto a Saga.

GIORNO 15 – SAGA - EVEREST BASE CAMP

Oggi ci spostiamo direttamente al campo Base dell’Everest percorrendo la strada lungo il lago Pekutso. I panorami sulle vette Himalayane e sullo Shishapangma (Everest) saranno straordinari. Nel tratto verso Old Tingri saranno visibili il Makalu (8463m), il Lhotse (8516m), l’Everest (8848m) ed il Cho Oyu (8201m). Entreremo poi nella valle Rongbuk e raggiungeremo l’omonimo monastero, il più alto del modo, che ospita sia monaci che monache. 

GIORNO 16 – CAMPO BASE EVEREST - (5150M) - SHIGATSE.

Dopo aver goduto della luce dell’alba sull’Everest, ci metteremo in viaggio verso Shigatse, lungo l’Autostrada dell’Amicizia, e raggiungeremo l’hotel per una doccia ristoratrice ed un meritato riposo.

GIORNO 17 – SHIGATSE - LHASA

Transfer di rientro a Lhasa e tempo a disposizione per visitare le vie della città ed acquistare souvenir.

GIORNO 18 – LHASA - KATHMANDU

Trasferimento all’aeroporto di Gongar 3 ore prima del volo internazionale. Arrivo a Kathmandu e sistemazione in hotel. Giornata libera.

GIORNO 19 – RIENTRO IN ITALIA

Colazione in hotel e trasferimenti in aeroporto 3 ore prima del volo.

FINE DEI SERVIZI

La programmazione del primo e dell'ultimo giorno può essere soggetta a variazione dipendendo dal volo internazionale. L'itinerario può subire variazioni in considerazione di eventi fisici e metereologici e della condizione psico-fisica dei partecipanti. Le visite culturali, inoltre, possono subire modifiche o essere riadattate a seconda della programmazione del viaggio, delle festività locali e nazionali o di altre esigenze che possono emergere in loco.

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Cerca nel Sito

Immagini

ico galeria

PARTNER E COLLABORATORI

Racconti

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per conoscere tutte le nostre novità!

 

PARTNER TECNICI

logo ferrino

logo sportiva

logo turkish airlines

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Clicca Qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’utilizzo dei cookie. Chiudi