Seguici anche sui nostri social

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Tibet e Mustang

Programma alternativo per esplorare gli altopiani tibetani: si parte da Kathmandu (lasciamo ai viaggiatori la libertà di decidere il programma per visitare templi e monasteri) e poi si vola verso Lhasa. Vi aspetteranno 8 giorni overland, fino al North Face dell’Everest. Un viaggio magico tra natura, cultura e religione, che ci riporta in Nepal attraverso il Langtang , e poi verso il regno del Mustang. Qui avremo la possibilità di completare tutto il circuito in trekking oppure optare per un ritorno in jeep dopo Lo Mangthang. Un viaggio impegnativo fisicamente che richiede un elevato spirito di adattamento.

Durata

Livello

Altitudine massima

Informazione Generali

Itinerario

GIORNO 1 - ARRIVO A KATHMANDU (1340 METRI) (GIORNATA LIBERA)

Arrivare a Kathmandu è un'esperienza eccitante e memorabile, la veduta panoramica delle cime innevate della catena Himalayana si presenterà alla vostra vista. La capitale nepalese è situata in un'ampia vallata a 1340 mt di quota. All'aeroporto ci sarà il nostro staff ad attendervi. Avrete inoltre il tempo per passeggiare a Thamel, quartiere turistico e alpinistico di Kathmandu.
PERNOTTAMENTO: HOTEL NORLING **

GIORNO 2 – KATHMANDU (GIORNATA LIBERA)

Giornata a disposizione per escursioni o visite facoltative.
PERNOTTAMENTO: HOTEL NORLING **

INIZIO PROGRAMMA TIBET

GIORNO 3-– KATHMANDU – LHASA (3.600 METRI)

Il volo da Kathmandu a Lhasa durerà circa un’ora ed è senza dubbio uno dei voli più spettacolari al mondo. Il volo ci porta giusto a est del massiccio dell’Everest, con insuperabili viste della stupenda parete Khangshung. All’arrivo all’aeroporto di Lhasa sarete accolti dalla nostra guida tibetana. Vi sarà dato un caldo “Tashidelek”, (che significa benvenuto con benedizione) e vi sarà donata una Hada bianca (un cerimoniale tibetano tradizionale in cui riceverete una sciarpa bianca). Ci trasferiamo poi in hotel a Lhasa. Per riposare bene al vostro arrivo (Lhasa si trova a 3.650 metri di altitudine) è essenziale alleviare il mal di montagna: resistete quindi alla tentazione di uscire e prendetevi la giornata per acclimatarvi.

GIORNO 4-– LHASA

Giornata dedicata alla scoperta di Lhasa e alle sue bellezze storiche e culturali: Potala Palace: meta imperdibile di Lhasa, il Potala Palace è una delle grandi meraviglie architettoniche del mondo. Come centinaia di pellegrini prima di voi, la prima vista della struttura a fortezza sarà un momento magico, che ricorderete per molto tempo. Entrare nel palazzo vuol dire percorrere due ripide rampe di accesso, che vi lasceranno ansimanti in quest’aria con poco ossigeno. Viaggiate leggeri e non vi preoccupate di caricarvi con acqua, ci sono bottiglie in vendita su tutto il percorso fino alla cima del Potala. Monastero Sera: circa 5 chilometri a nord di Lhasa, il Monastero Sera fu uno dei due grandi monasteri Gelupa di Lhasa, secondo solo a quello di Drepung. Tra le tre e le cinque di pomeriggio, da lunedì a venerdì, nel

GIORNO 5-- LHASA

Jokhang Temple: conosciuto anche in tibetano come Tsuglhakhang, il Tempio di Jokhang è la struttura religiosa più venerata in Tibet. Pieno di burro di yak, mormorii di mantra e di leggeri passi di pellegrini con gli occhi spalancati, Jokhang è un’esperienza tibetana impareggiabile. Di fronte all’entrata c’è un piazzale perennemente affollato, con pellegrini che lucidano le pietre lastricate con le loro posizioni prostrate. Il Monastero Drepung fu fondato nel XIV secolo. Per un lungo periodo rimase il maggior monastero del Tibet, con una popolazione di circa 10.000 monaci. Oggi il numero dei monaci è sceso a qualche centinaio, però continua a essere un luogo molto interessante perché non subì grandi danni durante la rivoluzione culturale

GIORNO 6-– LHASA – GYANTSE (3.977 METRI) – SHIGATSE (3.836 METRI). TRASPORTO 4 ORE CIRCA

Da Lhasa ci sposteremo verso Gyantse e poi Shigatse, ed ecco cosa visiteremo durante la giornata: Yamdrotso Lake: il luminoso lago Yamdrotso (a un’altitudine di 4.441 metri) di solito si vede per la prima volta dalla cima del passo Kumba La (4.700 metri). Il lago giace parecchi metri sotto la strada, e quando il tempo è bello si può ammirare la sua meravigliosa sfumatura turchese. Lontano si può vedere l’enorme massiccio del Monte NojinKangtsang (7.191 metri). KarolaGlacier: la montagna NojinKangtsang si eleva fino a 7.191 metri tra la contea di Gyantse e la contea di Nagarze, con parecchie montagne innevate sopra i 6.000 metri che lo circondando. Vicino al monte c’è il ghiacciaio più accessibile sull’altopiano tibetano. Il famoso ghiacciaio Kharola (5.560 metri) si trova sotto la cresta meridionale del NojinKangtsang. PelkorChödeMonastery e GyantseKumbum:Gyantse è un bellissimo luogo rimasto molto lontano dall’influenza cinese, evidente invece nelle altre principali città tibetane. E’ dominata da un antico forte che fu assediato dalle forze britanniche nel 1904 durante la famosa spedizione Younghusband. La zona che si estende irregolarmente verso nord ospita il Monastero PelkorChöde e il monumentale GyantseKumbum, un chorten pieno di bei dipinti e statue. Entrambi sono meritatamente in cima alla lista delle cose che i viaggiatori devono vedere. Palkhor giace ai piedi della Dzong Hill. E’ molto conosciuto per il suo Kumbum, che ha 108 cappelle nei suoi quattro piani. Questo Stupa fu incoronato con una cupola d’oro, circondato da più cappelle, piene di murali unici e statue religiose.

GIORNO 7- SHIGATSE – XEGAR TRASPORTO 2 ORE CIRCA

Oggi visiteremo il Monastero di Tashilunpoe poi ci trasferiremo a Xegar. Monastero Tashilunpo: è un vero piacere esplorare le frenetiche e ciottolose stradine che si diramano intorno gli edifici antichi. Coprendo 70.000 metri quadrati, Tashilunpo è essenzialmente una città cinta da mura. Dall’entrata del monastero, i visitatori hanno una bellissima vista. Sopra i bianchi quartieri monastici ci sono moltissimi edifici ocra dalle cime dorate – le tombe dei passati Panchen Lama. Alla destra, ancora più in alto, c’è il festival ThangkaWall, un muro tappezzato di enormi, colorati thangkas durante i festival. Ci sposteremo poi verso Xegar (250 chilometri, Tempo stimato: 8-9 ore. Altitudine: 4.100 metri), continuando il nostro viaggio attraverso il Tibet. Oggi attraversiamo due passi di montagna per entrare nel Parco Nazionale dell’Everest, il primo è il Tsuo La (4.500 metri) da dove godremo del tipico paesaggio dell’altopiano, un gran orizzonte di valli piccole e un cielo azzurro come in pochi altri luoghi. Il secondo passo del giorno sarà il punto più alto del nostro viaggio, il passo di Lhakpa La (5.220 metri): qui entriamo ufficialmente nel Parco Nazionale di Chomolungma (come si chiama l’Everest in tibetano). Scendendo dal passo, se c’è visibilità potremo già vedere l’Everest. Arriviamo poi a Xegar (New Tingri) dove passeremo la notte.


OPZIONI DA GIORNO 8 A GIORNO 11 PER LA QUESTIONE FRONTIERA TIBET

In caso in cui la frontiera via terra non venisse aperta dovremo optare per il programma con
OPZIONE VOLO che presuppone il supplemento volo di € 400


OPZIONE VIA TERRA

GIORNO 8- XEGAR – RONGBUK VILLAGE/EVEREST BASE CAMP (4.920 METRI) TRASPORTO 4 ORE CIRCA– OLD TINGRITRASPORTO 8-9 ORE CIRCA

Usciremo dall’Hotel prima dell’alba per arrivare in tempo al campo base dell’Everest, su un percorso non asfaltato fino a Ronbuk, ultimo luogo abitato nelle vicinanze dell’Everest, dove si trova il monastero di Ronbuk, il più alto del mondo. E’ uno spazio pianeggiante con tende semi-nomadi che sostituiscono Hotel e ristoranti. A inizio novembre questo accampamento viene chiuso a causa della rigidità dell’inverno. Da qui in autobus (l’unico che ha il permesso di circolare) ci avviciniamo fino al punto panoramico del campo base, un cammino di circa tre chilometri. Da questo punto pieno di bandiere di preghiera godremo di una vista spettacolare dell’Himalaya, dominata dall’Everest. Ai nostri piedi in una zona pianeggiante e pietrosa si trova il campo base da cui partono le spedizioni, un insieme di tende da dove inizia la dura salita fino al tetto del mondo passando per la facciata nord. Le spedizioni di solito sono da aprile a settembre. Potremo qui ammirare la parete nord dell’Everest, il sacro Sagarmatha, la montagna più alta del mondo. Ci prenderemo il nostro tempo per osservare in pace questo spettacolo. Ci sono viste fantastiche anche del Mt.ChoOyu (8.201 metri). Dopo aver passato qualche ora qui, rientriamo a Nyalam, cercando di avvicinarci il più possibile alla nuova frontiera di Kyrong.

GIORNO 9- OLD TONGRI – KYRONG – SYABRU BESI TRASPORTO 3/4 ORE CIRCA

Dopo la colazione, giornata di trasferimento verso la nuova frontiera di Kyrong, appena aperta nel 2016. In considerazione dell’orario di arrivo, valuteremo se fermarci a Kyrong, lato Tibetano, oppure con tempo a disposizione potremmo riuscire a sbrigare tutte le pratiche doganali e attraversare la frontiera. In questo caso, pernotteremo in lodge a SyabruBhesi, lato Nepalese.

GIORNO 10- SYAMBRU BESI –KURINTAR

Giornata di trasferimento. Trasporto previsto, 7-8 ore circa.
Pernottamento: River Side Spring Resort

GIORNO 11- KURINTAR TO POKHARA

Giornata di trasferimento. Trasporto previsto, 4-5 ore circa. Arrivo a Pokhara e Relax.
Pernottamento: Hotel Lake Front

OPZIONE VOLO

Giorno 8 – XEGAR – EVEREST BASE CAMP – SAKYA

Usciremo dall’Hotel prima dell’alba per arrivare in tempo al campo base dell’Everest, su un percorso non asfaltato fino a Ronbuk, ultimo luogo abitato nelle vicinanze dell’Everest, dove si trova il monastero di Ronbuk, il più alto del mondo. E’ uno spazio pianeggiante con tende semi-nomadi che sostituiscono Hotel e ristoranti. A inizio novembre questo accampamento viene chiuso a causa della rigidità dell’inverno. Da qui in autobus (l’unico che ha il permesso di circolare) ci avviciniamo fino al punto panoramico del campo base, un cammino di circa tre chilometri. Da questo punto pieno di bandiere di preghiera godremo di una vista spettacolare dell’Himalaya, dominata dall’Everest. Ai nostri piedi in una zona pianeggiante e pietrosa si trova il campo base da cui partono le spedizioni, un insieme di tende da dove inizia la dura salita fino al tetto del mondo passando per la facciata nord. Le spedizioni di solito sono da aprile a settembre. Potremo qui ammirare la parete nord dell’Everest, il sacro Sagarmatha, la montagna più alta del mondo. Ci prenderemo il nostro tempo per osservare in pace questo spettacolo. Da qui ci trasferiamo poi a Sakya, dove pernotteremo

GIORNO 9 – SAKYA – YAMPACHEN – LHASA

Di ritorno verso Lhasa, ci fermiamo alle terme naturali di Yampachen. Yampachen Hot Spring: Yangbajain è una piccola città circa 87 chilometri a nord ovest di Lhasa. La città si trova poco più a sud delle montagne Nyaingêntanglha, in una valle elevata e verdeggiante circondata da tende di nomadi, con pascoli di yak e pecore che popolano i versanti della collina. L’area è famosa per le sorgenti termali (ingresso incluso nel prezzo), che sono state sfruttate per produrre molta dell’elettricità della capitale Lhasa. Si trovano a un’altitudine di 4.290 – 4.500 metri, che le rende le acque termali più alte in Cina, e probabilmente nel mondo. La più alta temperature dentro la foratura raggiunge 125.5 C°. Sia le piscine esterne che interne sono a disposizione dei visitatori (ingresso per il bagno escluso dal prezzo).

Giorno 10 – LHASA – KATHMANDU

Dopo colazione, mattinata libera per le ultime visite a Lhasa. Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Kathmandu.
PERNOTTAMENTO: HOTEL NORLING**

GIORNO 11 – KATHMANDU – POKHARA

Giornata di trasferimento da Kathmandu a Pokhara. Trasferimento previsto 6/7 ore circa.
Pernottamento: Hotel Lake Front


INIZIO TREKKING MUSTANG

GIORNO 12-- POKHARA - JOMSOM (2800 MT) - KAGBENI (2800 MT)

In mattinata volo Pokhara-Jomsom, circa 25 minuti.Successivamente, dopo l’arrivo, trekking a Kagbeni, la porta del Regno Proibito. Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 13- GIORNO 5 - KAGBENI - CHELE (3050 MT)

Dopo la colazione partiamo alla volta di Chele, seguendo il mitico Kaligandaki. Il paesaggio qui diventa molto “tibetano”, arido, le vedute sono incredibili.
Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 14- CHELE - SYANBOCHEN (3475 MT)

Da Kagbeni cominciamo ad entrare nel Mustang profondo.Attraversiamo il Taklam Pass (3624 mt), tra villaggi pittoreschi e vedute mozziafato, come quella sul Tilicho Peak.Le persone di questo luogo, molto cordiali, sembrano uscite da un altro pianeta.Siamo in Mustang. Arrivo a Syanbochen e Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 15-- SYANBOCHEN - TSARANG ( 3500 MT)

Bellissima giornata atraverso l’arido deserto Tibetano.Arriviamo a Tsarang, uno dei luoghi piu religiosi del Mustang.Un bellissimo Monastero ci da il benvenuto nel villaggio.
Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 16- TSARANG - LO MANGTHANG (3700 MT)

Giornata meravigliosa. attraverso una valle incredibile che ci porta fino alla “capitale” del Mustang, Lo Mangthang. All’arrivo, come tradizione, il nostro staff comprera’ un montone come atto di buon auspicio.Visita al bellissimo e “desolato” villaggio.
Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 17- LO MANGTHANG

Giornata a disposizione a Lo Mangthang. Possibilità di relax, escursioni a piedi, visita delle grotte e passeggiate a cavallo. Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 18 – LO MANGTHANG

GIORNATA A DISPOSIZIONE IN CASO DI RITARDO SULL’ITINERARIO.
Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

OPZIONI RIENTRO A KATHMANDU

RIENTRO IN JEEP

GIORNO 19 – LO MANGTHANG – JOMSON (JEEP)

Giornata di trasferimento su jeep locale. Il viaggio potrebbe prevedere una tappa intermedia in caso le condizioni delle strade non fossero ottimali. Tempo di trasporto previsto 7/8 ore. Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 20 – JOMSON – POKHARA (VOLO)

Dopo la colazione, alle prime luci dell’alba, volo per Pokhara. Arrivo in mattinata e resto della giornata a disposizione per relax, shopping o attività sportive. (NB: IN CASO I VOLI PER POKHARA VENISSERO CANCELLATI IL TRASPORTO SARA’ EFFETTUATO IN JEEP LOCALE, CIRCA 10 ORE DI VIAGGIO) Pernottamento: HOTEL LAKE FRONT (PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE)

GIORNO 21- POKHARA

Giornata libera, eventualmente a disposizione in caso di ritardo nei trasferimenti. PERNOTTAMENTO: HOTEL LAKE FRONT

GIORNO 22- POKHARA – KATHMANDU

Giornata di trasferimento da Pokhara a Kathmandu con auto privata. Tempo di trasporto previsto 6/7 ore. PERNOTTAMENTO: HOTEL NORLING

GIORNO 23 – RIENTRO IN ITALIA

Trasferimento in aeroporto 3 ore prima del volo internazionale.
FINE DEI SERVIZI

RIENTRO TREKKING

GIORNO 19 – LO MANGTHANG – GHEMI ( 3460 MT)

Oggi lasciamo Lo Mangthang, alla volta di Ghemi, attraverso valli incredibili e villaggi “abbandonati”.Arriviamo nel pomeriggio. Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 20- GHEMI - SAMAR (3700MT)

Dopo la colazione, trekking a Samar.il paesaggio e’ sempre molto brullo, e le vedute sui massicci dell’Annapurna e del Dhaulagiri sono incredibili. Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 21- SAMAR - KAGBENI

Il trekking sta per finire.Dopo la colazione ci incamminiamo verso Kagbeni, la porta del Mustang. Ci vorranno circa 5 ore, all’arrivo, sistemazione del campo e cena. Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 22- KAGBENI - JOMSOM

Ultimo giorno di trekking.in sole 3-4 ore al massimo rientriamo a Jomsom, punto di arrivo del nostro trek. Resto della giornata libera. (NB: IN CASO I VOLI PER POKHARA VENISSERO CANCELLATI IL TRASPORTO SARA’ EFFETTUATO IN JEEP LOCALE, CIRCA 10 ORE DI VIAGGIO) Pernottamento: lodge semplice (PENSIONE COMPLETA).

GIORNO 23-- JOMSOM - POKHARA

Dopo la colazione, alle prime luci dell’alba, volo per Pokhara.Arrivo in mattinata e resto della giornata a disposizione per relax, shopping o attivita’ sportive. Pernottamento: HOTEL LAKE FRONT (PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE)

GIORNO 24 POKHARA – KATHAMNDU:

Trasferimento di 6 ore in autobus deluxe.
PERNOTTAMENTO: HOTEL NORLING

GIORNO 25 RIETRO IN ITALIA

Trasferimento in aeroporto 3 ore prima del volo internazionale.
FINE DEI SERVIZI

* La programmazione degli ultimi due giorni può essere soggetta a variazione dipendendo dal volo internazionale. L'itinerario può subire variazioni in considerazione di eventi fisici e metereologici e della condizione psico-fisica dei partecipanti. La compagnia non è in nessun modo responsabile di eventuali costi aggiuntivi dovuti a cambiamenti sul programma originale che dipendano da situazioni di meteo avverso, ritardi sui voli, eventi di natura politica e sociale, calamità naturali.

La Compagnia non è in nessun modo responsabile di eventuali variazioni o annullamenti sull´operativo voli Pokhara-Jomsom A/R. Ogni spesa aggiuntiva di cambio orario, cambio data e peso franchigia sarà a carico del cliente.

Ricordiamo inoltre che la rete infrastrutturale in Nepal è ancora poco sviluppata e che le strade non sono in ottime condizioni e, in alcuni percorsi, possono essere pericolose, specialmente nella zona himalayana. Non tutti i percorsi stradali sono adatti a chi soffre di vertigini (in particolare nelle regioni del Dolpo, del Mustang, dell'Annapurna e del Manaslu).

Si prega di prendere visione delle nostre condizioni generali di contratto.

Richiedi preventivo
X

Richiedi preventivo

Viaggiaconcarlo Adventures & Expeditions si impegna a rispettare il decreto legislativo 30 giugno 2003 in materia di protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 196/2003 i dati forniti verranno usati nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. Per richiedere la cancellazione dei tuoi dati puoi cliccare su "Unsubscribe from this list" o scrivere a [email protected]

Cerca nel Sito

Immagini

ico galeria

PARTNER E COLLABORATORI

Racconti

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per conoscere tutte le nostre novità!

 

PARTNER TECNICI

logo ferrino

logo sportiva

logo turkish airlines

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Clicca Qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’utilizzo dei cookie. Chiudi