Kazakistan e Uzbekistan

Dal Kazakistan all’Uzbekistan attraverso infiniti paesaggi marziani e storie millenarie

Foto Archivio Viaggia Con Carlo

PARTENZA CONFERMATA

04/08/2024 - 19/08/2024 (16 giorni)

Prezzo: 3890€

Tasse aeroportuali del Tour
Tasse aeroportuali escluse. Consultare la sezione "Cosa comprende e non la quota".
1

POSTI DISPONIBILI

Partecipanti: min 10 - max 16

Kazakistan e Uzbekistan

Situati nel cuore geografico e culturale dell’Asia centrale, il Kazakistan e l’Uzbekistan si estendono dalle rive del Mar Caspio fino al confine occidentale della Cina, con una ricchezza di paesaggi, popoli e tradizioni. Patria delle antiche tribù turche, le loro città e montagne sono ancora oggi pervase dalla magia dell’antica Via della Seta.

Almaty sarà il punto di partenza di questa incredibile odissea, non troppo lontano dalle melodie e dai colori dell’Altyn Emel National Park. Un volo ti porterà, poi, ad Aktau, inizio delle esplorazioni ultraterrene nel Mangystau, ma non prima di aver attraversato i corridoi, i crepacci e le imponenti colonne del Charyn Canyon.

Un treno attraverso l’aspro deserto e ti ritroverai in Uzbekistan, lungo le sponde del Lago d’Aral. Nella città di Muynak potrai camminare lungo l’antico litorale fino al Cimitero delle Navi, prima di concludere con le madrase piastrellate, gli imponenti minareti e le cupole celesti di Khiva, che chiuderanno questa tua memorabile avventura.

3 Momenti memorabili nel tour Kazakistan e Uzbekistan

1. Esplorare l’Altyn Emel National Park, casa di paesaggi unici, foreste rupestri e montagne variopinte

2. Scoprire le curiose meraviglie geologiche del Mangystau in un’indimenticabile avventura fuoristrada

3. Girovagare per le strade di Khiva, lungo vicoli tortuosi e i famosi minareti turchesi

Itinerario Kazakistan e Uzbekistan

Pioniere: questo tour è una nuova proposta in piccolo gruppo ed i partecipanti saranno dei veri e propri “pionieri” di Viaggia con Carlo. L’itinerario è stato studiato insieme ad alcuni nostri collaboratori per visitare il meglio, preservando la filosofia di viaggio. Il programma è una linea guida, ma talvolta le circostanze possono cambiare, come le condizioni meteorologiche, il manto delle strade o le chiusure di alcuni siti; pertanto fermate, visite e distanze indicate potrebbero variare, anche in considerazione della stagionalità del viaggio. Sarà comunque nostra premura comunicare ai partecipanti sostanziali modifiche.

Giorno 1: Italia / Almaty
Giornata di volo e partenza. Ci ritroviamo in aeroporto e partiamo per Almaty con scalo.
Pernottamento: a bordo del volo

Giorno 2: Almaty
Arriviamo ad Almaty al mattino presto. Dopo aver incontrato la guida ed esserci rinfrescati in hotel, un tour della città ci aspetta. Dai monumenti più importanti, come il Parco Panfilov, la Cattedrale Zenkov, la Moschea Centrale e la Piazza della Repubblica, al suo elegante centro, fino alla collina di Koktobe, Almaty si mostra in tutta la sua bellezza.
Pasti inclusi: colazione
Pernottamento: Grand Sapphire (o similare)

Giorno 3: Almaty – Aigaikum [Altyn Emel National Park] (5 h – soste escluse)
Partiamo verso l’Altyn Emel National Park, ben 520.000 ettari di monumenti archeologici, storici e culturali, e specie animali e vegetali rare. Tappa di oggi: le melodie di Aigaikum, la “Singing Dune“. Mentre il vento soffia da ovest, i granelli di sabbia si sfregano l’uno contro l’altro, producendo un suono particolare, come se un organo a canne suonasse nel cuore del deserto.
Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena
Pernottamento: Guest house con servizi in comune

Giorno 4: Aktau and Katutau Mountains [Altyn Emel National Park]
Giornata di visite e stupori. Le montagne colorate di Aktau e Katutau ci regalano uno spettacolo raro e insolito per gli occhi: la forma bizzarra di gole, rocce e canyon, che si ergono come torri e colonne, trasforma le montagne in una sorta di labirinto, che percorriamo con un trekking di un paio d’ore.
Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena
Pernottamento: Guest house con servizi in comune

Giorno 5: Altyn Emel National Park – Charyn Canyon – Almaty (5 h – soste escluse) / Aktau
È il momento di lasciare l’Altyn Emel National Park e tornare verso Almaty, ma non prima di fare una sosta al Charyn Canyon.
Oltre 2 chilometri di grandi lastre di arenaria rossa che emergono da una gola a 90 metri, come una città scavata nella roccia, formano la “Valle dei Castelli”, la parte più impressionante del canyon. Dopo un pranzo tra le gole e le rocce, raggiungiamo Almaty per prendere il volo che ci porta ad Aktau in tarda serata.
Pasti inclusi: colazione e pranzo al sacco
Pernottamento: Silk Way (o similare)

Giorno 6: Aktau – Kapamsay Canyon (4 h – soste escluse)
Inizia l’avventura nel Mangystau. Partiamo verso il Canyon di Shakpak-Ata, casa della moschea sotterranea di Shakpak-Ata, uno dei siti storico-religiosi più interessanti della regione. Non siamo qui per trovare la simmetria e la precisione: tutto è stato fatto in modo naturale, ed è proprio questo a conferire un fascino unico alla moschea. Non da meno è la moschea sotterranea di Sultan Epe, poco distante. Terminiamo la giornata tra gli scenari del Kapamsay Canyon, dove passiamo la notte.
Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena
Pernottamento: Camping in tende mobili

Giorno 7: Kapamsay Canyon – Ayrakty-Shomanay (2 h – soste escluse)
Disseminata da enormi sfere di pietra, la valle di Torysh apre le danze alla nostra giornata. Sullo sfondo di queste pietre curiose, le scogliere rosse e bianche del monte Sherkala, che raggiungiamo poco dopo, regalano una vista che non dimenticheremo facilmente.
Altrettanto bizzarra è Kokala, dove strati di calcare di diverso colore, argilla e antichi sedimenti si uniscono per mostrarci uno scenario suggestivo. Concludiamo la giornata con Ayrakty-Shomanay, “La Valle dei Castelli”, fedeli al loro nome: le formazioni rocciose ricordano palazzi e torri, creando un panorama che possiamo ammirare per ore tra le stelle della notte.
Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena
Pernottamento: Camping in tende mobili

Giorno 8: Ayrakty-Shomanay – Tiramisu Hills (3 h – soste escluse)
Proseguiamo il nostro cammino per raggiungere le colline di Kyzylkup, passando per Zhanaozen e Shetpe, piccoli villaggi abitati dai minatori di petrolio. I pendii delle Tiramisu Hills, così meglio conosciute, scendono dolcemente e il terreno alterna i colori della crema e del cacao. Il tramonto sullo sfondo accende il paesaggio mentre allestiamo il campo sulle colline.
Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena
Pernottamento: Camping in tende mobili

Giorno 9: Tiramisu Hills – Bozzhira (30 min – soste escluse)
Lasciate le Tiramisu Hills alle spalle, ci dirigiamo verso il monte Bokty, un monumento naturale unico nel suo genere: rocce di diversi colori, dal bianco al rosa, dal beige al marrone scuro, caratterizzano il monte. Raggiungiamo, poi, Bozzhira, con cime calcaree che si protendono verso il cielo. Scendiamo sul fondovalle per passare la notte, adagiati nella grandezza della natura.
Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena
Pernottamento: Camping in tende mobili

Giorno 10: Bozzhira – Sor Tuzbair (2 h – soste escluse)
Iniziamo la giornata tra i colori dell’alba, per poi dirigerci verso il Sor Tuzbair, dove candide paludi salmastre si uniscono in una creazione ultraterrena, enfatizzata dalle sfumature beige della steppa e dal cielo azzurro che la sovrasta. Qui, tra i paesaggi lunari, trascorriamo l’ultima notte in tenda.
Pasti inclusi: colazione, pranzo al sacco e cena
Pernottamento: Camping in tende mobili

Giorno 11: Sor Tuzbair – Beyneu (2,30 h – soste escluse)
Una piacevole passeggiata fino al lago salato, illuminato dai primi raggi del sole, ci fa alzare al mattino presto, prima di partire per la città di Beyneu. Lungo il tragitto, ci fermiamo alla Moschea di Korkembay, il più grande capolavoro architettonico del XIX secolo nella regione del Mangystau.
Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena
Pernottamento: Zhibek Zholy (o similare)

Giorno 12: Beyneu – Kungrad (10 h in treno) – Aral Sea (4 h – soste escluse)
Una volta raggiunta Kungrad in treno, partiamo verso il Lago d’Aral lungo una strada sterrata, nell’altopiano di Ustyurt, attraverso il villaggio di pescatori di Urga e il Lago Sudochye.
Un tempo un fiorente ecosistema e uno dei più grandi laghi salini della Terra, il Lago d’Aral è ora una distesa desertica che racconta le storie di un glorioso passato, che percepiamo una volta arrivati alla sua riva.
Pasti inclusi: pranzo al sacco e cena
Pernottamento: Yurta

Giorno 13: Aral Sea – Muynak – Nukus (7 h – soste escluse)
Oggi ci aspetta Muynak, che raggiungiamo attraversando il fondo prosciugato del Lago d’Aral. Un tempo Muynak si trovava sulle rive del lago: ora la distanza tra i due è di oltre 100 chilometri. E il lago che era noto per l’abbondanza di pesce e le grandi dimensioni è quasi desolato. Ad abitarlo non restano che relitti di navi che affondano nell’oblio, che abbiamo modo di visitare prima di ripartire per Nukus, una curiosa città uzbeka.
Pasti inclusi: colazione e pranzo
Pernottamento: Beshkala (o similare)

Giorno 14: Nukus – Khiva (3,30 h – soste escluse)
Con una delle più grandi collezioni al mondo di arte russa d’avanguardia e di arte applicata dell’Asia centrale, il Nukus Museum of Art ci delizia con le sue collezioni.
Dopo la visita, lasciamo Nukus alle spalle per raggiungere Khiva attraverso le sabbie del deserto del Kyzylkum e le antiche fortezze della civiltà Khorezm. Tra queste, l’antica dimora dei re Toprak-Kala e le tre imponenti fortezze separate di Ayaz-Kala ci raccontano le loro vestigia.
Pasti inclusi: colazione
Pernottamento: Kala Khiva (o similare)

Giorno 15: Khiva
Un museo a cielo aperto, Khiva si mostra oggi in tutta la sua bellezza. L’aroma del pane fresco che cuoce nei forni di argilla si mescola al profumo della terra quando si entra in una città murata fatta di fango e paglia. Dalla Fortezza Ichan-Kala al Mausoleo di Pakhlavon Mahmud , dal Complesso di Khoja Islam al Palazzo Tash-Khauli e dalla Moschea Juma alla Cittadella di Kunya-Ark, Khiva ci regala scorci magici che variano dal celeste al turchese.
Pasti inclusi: colazione
Pernottamento: Kala Khiva (o similare)

Giorno 16: Khiva – Urgench (40 min – soste escluse) / Italia
Ripartiamo per l’Italia. Ci trasferiamo in pulmino privato all’aeroporto di Urgench e da lì voliamo con scalo verso casa.
Pasti inclusi: colazione

LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo intercontinentale: da/per Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia Marco Polo con Turkish Airlines con scalo
  • Volo interno (tasse comprese): Almaty / Aktau
  • Pernottamenti: 6 in hotel, 2 in guest house, 5 in tende mobili, 1 in yurta
  • Pasti: 14 colazioni, 11 pranzi, 9 cene
  • Trasporti (carburante compreso): Jeep 4×4, pulmini privati e treno
  • Guida locale: parlante inglese
  • Assistenza: assistente Viaggia con Carlo dall’Italia
  • Attività: escursioni, permessi ed entrate come da programma
  • Attrezzatura, permessi e logistica per il campeggio
  • Assicurazione 360°: annullamento, copertura pandemie, malattia, spese mediche (massimale 50.000 €) e bagaglio
  • Documentazione di viaggio elettronica
  • Assistenza 24/7 per qualsiasi emergenza


LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aeroportuali (ca 307 €)
  • Pasti non menzionati e tutte le bevande
  • Entrate ed attività non menzionate nel programma
  • Mance (almeno 60 € a persona per tutta la durata del tour)
  • Trasferimento dalla propria abitazione all’aeroporto di partenza
  • Gli extra in genere e tutto quanto non descritto in “la quota comprende”

Gli operativi voli espressi sono da ritenersi indicativi e potranno variare sino alla conferma del viaggio, circa 7 giorni dalla partenza; sarà nostra premura riportare sostanziali modifiche e comunicarle agli iscritti. Precisiamo che i posti da/per Roma Fiumicino e Venezia Marco Polo sono limitati. Per ulteriori richieste dovremo valutare disponibilità ed eventuale supplemento comunicatoci dalla compagnia aerea. 
Compagnia aerea, operativo e franchigia verranno comunicati in fase di convocazione viaggio.

Per la partenza del 04 agosto:

  • TK1896 | 04AUG | MILANO MALPENSA ISTANBUL | 15.00 18.55
  • TK 352 | 05AUG | ISTANBUL ALMATY | 01.20 09.45
  • TK 263 | 19AUG | URGENCH ISTANBUL | 08.20 10.35
  • TK1895 | 19AUG | ISTANBUL MILANO MALPENSA | 12.10 14.10


Su richiesta da/per Roma Fiumicino:

  • TK1866 | 04AUG | ROMA FIUMICINO ISTANBUL | 15.30 19.05
  • TK 352 | 05AUG | ISTANBUL ALMATY | 01.20 09.45
  • TK 263 | 19AUG | URGENCH ISTANBUL | 08.20 10.35
  • TK1865 | 19AUG | ISTANBUL ROMA FIUMICINO | 12.50 14.30


Su richiesta da/per Venezia Marco Polo:

  • TK1872 | 04AUG | VENEZIA MARCO POLO ISTANBUL | 14.05 17.35
  • TK 352 | 05AUG | ISTANBUL ALMATY | 01.20 09.45
  • TK 263 | 19AUG | URGENCH ISTANBUL | 08.20 10.35
  • TK1871 | 19AUG | ISTANBUL VENEZIA MARCO POLO | 11.40 13.05
PRENOTA ORA

CARATTERISTICHE

Tipologia di viaggio:
NATURALISMO

Paesaggi e panorami
Cultura e tradizioni
Spirito d'avventura
Impegno fisico
Accompagnatore
Metello Pilati

Disponibile anche su misura

Questo viaggio è disponibile anche in formula personalizzata per almeno due partecipanti.

Viaggia con Carlo per il sociale

Partecipando ai nostri viaggi devolviamo 20 da parte tua all’associazione di volontariato Finale for Nepal.

Perché hai letto il tour Kazakistan e Uzbekistan, Potrebbe Interessarti Anche

I Nostri Partner

Richiesta Informazioni Viaggio su Misura